Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Notizie

Il recupero del big match fra le due capolista del Girone A della serie A2 è stato appannaggio del Milano Sport Tennistavolo - Aon, che si è imposto, con un 4-0 fin troppo severo, in casa del Tennistavolo Genova, rimanendo da solo in testa alla classifica a punteggio pieno con 12 punti e lasciando gli avversari a quota 10.

Il primo punto della squadra allenata da Yang Min è stato conquistato da Matteo Mutti, che ha superato per 3-0 (12-10, 11-7, 11-8) Enrico Puppo. Guo Ze ha dato vita a una bella lotta con Alessandro Soraci, vincendo il primo set per 12-10 e cedendo il secondo con lo stesso punteggio. Di lì in poi la sfida si è fatta in discesa e il cinese ha prevalso con un duplice 11-6.

Tiratissimo il confronto che ha opposto Daniele Sabatino ad Andrea Puppo. Il messinese si è aggiudicato il primo parziale (11-6) e il genovese ha risposto ribaltando la situazione nei due successivi (11-8, 15-13). Sabatino nel quarto ha impattato (11-3) e nella "bella", di nome e di fatto, ha dato vita con il suo giovane rivale a un testa a testa emozionante, che si è concluso a suo favore per 15-13.

Mutti è tornato in campo e, dopo aver perso il primo set contro Soraci (10-12), ha dominato il secondo e il terzo (11-2, 11-4) e nel quarto, nuovamente equilibrato, ha avuto la meglio per 11-9, chiudendo i conti. I milanesi hanno dunque potuto festeggiare il colpo esterno, ma anche i ragazzi guidati in panchina da Alessandro Quaglia sono usciti onorevolmente dal match.

Matteo Mutti ha esso le ali alla sua squadra, con un doppio successo

Matteo Mutti Milano Sport

TT Genova Milano Sport locandina webSono le uniche due squadre imbattute di serie A2 maschile. Nel recupero del match della sesta giornata del girone A, domani sera, con inizio alle ore 20,30, il Tennistavolo Genova ospiterà nel Palasport di via Odero 1 il Milano Sport Tennistavolo - Aon.

I liguri, guidati dal tecnico Alessandro Quaglia, schiereranno Alessandro Soraci (che ha un bilancio di nove vittorie e una sconfitta), Andrea Puppo (6-2) ed Enrico Puppo (5-2).

Il tecnico lombardo Yang Min si affiderà invece a Matteo Mutti (nove successi su altrettante partite), il cinese Guo Ze (7-0) e Daniele Sabatino (4-1).

Sempre per il sesto turno manca all'appello anche la sfida fra il Tennistavolo Torino e il Redentore 1971 Este, che si disputerà il 7 gennaio alle 16.

In classifica TT Genova e Milano Sport comandano a quota 10, seguiti da A4 Verzuolo (7), Tennistavolo Reggio Emilia Ferval e Zerosystem Villa d'Oro b Modena (6), Redentore 1971 Este (3), Tennistavolo Torino (2) e TT Club La Spezia (0). 

TT Genova Milano Sport locandina

La seconda giornata del torneo predeterminato Senior di Savigno (Bologna), organizzato dalla Fortitudo Tennistavolo, è stata dedicata alle gare di singolare e di doppio delle categorie più elevate.

Nel singolare femminile Top 80 (nella foto il podio) si è giocata una sorta di finale dei Campionati Assoluti, essendo di fronte le prime due giocatrici del ranking italiano. Chiara Colantoni (Tennistavolo Center Parma) ha battuto per 3-2 (9-11, 11-8, 7-11, 11-9, 11-8) Denisa Zancaner (Eppan Tischtennis Raiffeisen). Scontati, invece, gli esiti delle semifinali, con Colantoni che ha eliminato per 3-0 (11-9, 11-5, 11-5) Claudia Carassia (Polisportiva Bagnolese) e Zancaner che ha prevalso per 3-0 (11-2, 11-5, 11-3) su Alessia Turrini (Polisportiva Bagnolese). Bravissime Carassia e Turrini a estromettere nei quarti rispettivamente Giulia Cavalli (Tennistavolo Center Parma) per 3-2 (12-10, 7-11, 9-11, 11-6, 11-3) e Katja Milic (Sportni Krozek Kras) per 3-0 (11-5, 12-10, 11-7).

Nel doppio Top 80 Katja Milic ed Eva Carli (Sportni Krozek Kras) si sono imposte in finale per 3-0 (11-9, 11-8, 11-8) su Colantoni e Cavalli. In semifinale la coppia del Kras ha lottato fino al quinto set (5-11, 11-6, 4-11, 12-10, 11-7) per sconfiggere Turrini e Carassia, mentre le portacolori del Tennistavolo Center Parma hanno regolato per 3-0 (11-9, 11-4, 11-8) Giada Ferri (Dlf Poggibonsi) e Catalina Triboi (Villa d’Oro Modena).

In campo maschile Jordy Piccolin (Tennistavlo Lomellino) si è aggiudicato il singolare Top 452 (nella foto il podio), superando per 3-0 (11-5, 11-8, 11-8) Roberto Perri (Tennistavolo Romagnano). Netto il successo (11-7, 11-7, 11-8) di Piccolin anche in semifinale su Rocco Conciauro (Falcon Palermo). Perri ha invece dovuto recuperare da 1-2 a 3-2 (11-6, 3-11, 11-13, 11-4, 11-7) su Petrica Nita (Alfieri di Romagna TT Edera). Quest’ultimo aveva eliminato nei quarti per 3-1 (11-6, 9-11, 11-7, 11-3) il bronzo paralimpico di Rio Amine Kalem (Tennistavolo Romagnano), autore di un grande torneo.

Nel doppio maschile Top 452 la vittoria conclusiva è stata appannaggio di Eric Bertolini e Massimo Pischiutti (TT Rangers San Rocco Udine), che in una finale lottatissima hanno prevalso per 3-2 (13-11, 7-11, 8-11, 11-9, 11-7) su Kalem e Perri. Maratona per i friulani anche in semifinale, per aver ragione per 3-2 (11-9, 9-11, 11-9, 6-11, 11-5) di Peter Trafojer e Willy Hofer (Amateursportclub Sarntal). Sono stati necessari quattro set (11-7, 11-9, 5-11, 11-8) al duo piemontese per estromettere Antonio Carbotta (Tennistavolo Salento) e Giuseppe Carbotta (TT L’Isola che non c’era).

Podio singolare femm Top 80

 Podio singolare maschile Top 452

A Terni ha vinto il suo primo torneo da junior Carlo Rossi (Marcozzi Cagliari), che in finale ha avuto la meglio per 3-0 (11-7, 11-8, 11-5) sul sorprendente Jacopo Endrizzi (Tennistavolo Lavis).

L’influenza imperante ha costretto alla rinuncia Matteo Mutti (Milano Sport), Daniele Pinto (Calzitaly Castel Goffredo), Antonino Amato (Top Spin Messina), Matteo Cerza (Campomaggiore Terni) e Gabriele Piciulin (Tennistavolo Torino).

Rossi è dunque diventato la testa di serie numero 2, alle spalle di Arcangel Giammarino (TT Torre del Greco), che è uscito nei sedicesimi per 3-2 (11-8, 14-16, 11-8, 9-11, 7-11) per mano di Simone Mannarino (Polisportiva Borgo San Pancrazio).

Endrizzi, da numero 8 del seeding, ha scalato il tabellone e ha eliminato negli ottavi per 3-0 (11-7, 11-6, 11-4) il n. 7 Matteo Petriccioli (Apuania Carrara) e in semifinale per 3-2 in rimonta (11-8, 4-11, 7-11, 11-7, 11-6) il n. 4 Marco Bressan (Calzitaly Castel Goffredo).

Rossi ha rischiato nei sedicesimi, imponendosi al quinto set (9-11, 11-8, 11-4, 8-11, 11-5) su Leonardo Conte (Tennistavolo Silvi), poi non ha più perso set. In semifinale ha sconfitto per 11-8, 11-8, 11-6 Andrea Corazza (Tennistavolo Torino).

La finale di consolazione è andata a Bressan, per 3-1 (13-11, 11-8, 4-11, 11-9) su Corazza.

Le interviste ai due finalisti sono disponibili sulla Web Tv della FITeT, al link http://webtv.fitet.org/ all’interno degli ultimi video.

Podio Juniores maschili

Da numero 2 del ranking italiano di categoria, in assenza della compagna di società Cristiana Elena Dumitrache, Marcella Delasa (Tennistavolo Vallecamonica) era la favorita del torneo Juniores a Terni e non ha avuto problemi ad aggiudicarsi il titolo.

Ha perso solo un set nel suo percorso odierno, fra girone e tabellone, in semifinale (11-6, 12-14, 11-2, 11-3) contro Jessica Ramazzini, anche lei del Vallecamonica e testa di serie numero 5, giustiziera nei quarti della n. 4 Martina Nino (Tennistavolo Torino) per 3-2 (6-11, 11-8, 11-9, 9-11, 11-7).

In finale la Delasa si è complicata un po’ la vita nel secondo parziale, ma ha chiuso comunque per 3-0 (11-2, 11-9, 11-4) su Emilia Manukyan (Eppan Tischtennis Raiffeisen), terza atleta del seeding, che in semifinale aveva eliminato la n. 2 Sofia Mescieri (Tennistavolo Asola) per 3-1 (10-12, 11-6, 11-7, 11-2).

La Mescieri si è piazzata terza, superando nella finalina per 3-1 (12-10, 11-4, 9-11, 11-8) la Ramazzini.

L’intervista alla vincitrice è disponibile sulla Web Tv della FITeT, al link http://webtv.fitet.org/ all’interno degli ultimi video.

Podio Juniores femminili

In assenza di Daniele Antonio Spagnolo (Eos Enna), capofila della graduatoria italiana di categoria, il n. 2 Attilio Serti (Stet Mugnano) sperava proprio di portare a casa il titolo Giovanissimi a Terni.

Ha invece trovato sulla sua strada Giacomo Allegranza (Frandent Group Cus Torino), che era la testa di serie numero 2 e in finale l’ha battuto per 3-1 (11-8, 12-10, 8-11, 11-6).

Molto combattute le due semifinali. Allegranza ha avuto la meglio per 3-1 (11-9, 9-11, 11-9, 11-9) su Giuseppe Calarco (Sant’Espedito) e Serti ha superato per 3-2 (11-4, 9-11, 11-6, 10-12, 11-4) Giacomo Izzo (A4 Verzuolo).

Quest’ultimo era stato protagonista dell’eliminazione nei quarti per 3-2 (9-11, 11-5, 10-12, 11-8, 11-9) del compagno di società Andrea Garello, che si era imposto a ottobre a San Michele/Appiano.

Calarco ha poi dominato Izzo nella finale per il terzo e quarto posto, imponendosi per 3-0 (11-4, 11-9, 11-4).

Le interviste ai finalisti sono disponibili sulla Web Tv della FITeT, al link http://webtv.fitet.org/ all’interno degli ultimi video.

Podio Giovanissimi

Nel tabellone Giovanissime del torneo di Terni si è assistito alla stessa finale andata in scena a San Michele/Appiano. L’esito è stato lo stesso, ma l’andamento del match molto differente.

Elettra Valenti (Milano Sport Tennistavolo) aveva battuto in Alto Adige per 3-0 Giorgia Sulis (Tennistavolo Torino), mentre questa volta ha dovuto sudarsi il successo, arrivato al termine della “bella”. La Sulis, testa di serie numero 3, si è aggiudicato il primo set per 11-8 e il terzo per 11-7 e la Valenti, prima nella classifica italiana di categoria, ha replicato nel secondo (11-5) e nel quarto (11-8).

Nel quinto la torinese era avanti per 4-2 ed è stata rimontata dalla milanese, che si è imposta per 11-5. In semifinale Elettra aveva eliminato per 3-0 (11-8, 11-3, 11-2) Alessandra Stori (Muravera Tennistavolo), bravissima ad arrivare al penultimo atto da numero 9 del seeding.

Giorgia aveva compiuto l’impresa di superare per 3-1 (7-11, 11-3, 15-13, 11-5) Giulia Palmisano (TT Himera G. Randazzo), testa di serie numero 2 e vincitrice a San Nicola La Strada a ottobre. Nella finale per il terzo e il quarto posto la Palmisano ha prevalso per 3-1 (11-4, 11-9, 11-13, 11-1) sulla Stori.

Le interviste alle finaliste sono disponibili sulla Web Tv della FITeT, al link http://webtv.fitet.org/ all’interno degli ultimi video.

Podio Giovanissime

Al Palasport di Savigno (Bologna), si è disputata ieri la prima giornata del 2° torneo nazionale predeterminato Senior, organizzato dalla Fortitudo Tennistavolo. Nel singolare maschile Over 452 si è imposto Michele Remelli (Polisportiva Bagnolese), per 3-0 (11-7, 12-10, 11-7) in semifinale su Roberto Larindi (Tennistavolo Pistoia) e per 3-1 (15-13, 10-12, 11-9, 11-9) in finale su Salvatore Pugliese (Polisportiva San Giorgio Limito), che nel penultimo turno aveva superato per 3-1 (8-11, 11-5, 11-4, 11-5) Michele Salento (Tennistavolo Genova).

Nel singolare femminile Over 80 si è giocato un girone a sei, che ha visto il successo di Daniela Cuza (Asd Redentore 1971 Este), davanti a Giulia Conti (Villa d’Oro Modena), Laura Gusmeroli (Tennistavolo Marco Polo), Angelica Parrilli (Maior Tennistavolo), Giuseppina Musumeci (Tennistavolo Bonacossa Milano) e Laura Tucci (Dlf Poggibonsi).

Nel doppio maschile Over 452 (nella foto) Remelli e Andrea Ferrari (TT C.F. Amici R. Savoia) hanno sconfitto per 3-2 (11-9, 9-11, 11-98-11, 11-6) Davide Paccchiosi e Gabriele Zinelli (Tennistavolo San Polo). Nel doppio misto Over 452/80 (nella foto), Remelli e Musumeci si sono aggiudicati il girone a tre, precedendo Marco Assante (CIATT Firenze) e Laura Tucci e Andrea Sarti (TT Ferrara) e Angelica Parrilli.

Doppio Masch. Over 452 Savigno 10.12.2016

Doppio Misto Over 452 Savigno 10.12.2016

È tornata sola in testa l’Apuania Carrara, che nel match casalingo della quarta giornata di serie A1 maschile ha sconfitto per 4-1 il Tennistavolo Lomellino - Cipolla Rossa di Breme. Dopo il primo punto di Darko Jorgic (nella foto) per 3-0 su Nicholas Frigiolini, gli ospiti si sono portati in parità, grazie al 3-0 di Jordy Piccolin su Mattia Crotti.

Il resto della sfida è stato una sorta di sinfonia slovena, perché Deni Kozul ha battuto per 3-1 Alessandro Baciocchi e per 3-0 Frigiolini e in mezzo Jorgic ha prevalso per 3-0 su Piccolin.

Anche l'altro incrocio odierno è terminato nettamente (4-1) a favore dei locali del Cral Comune di Roma sulla Marcozzi Cagliari. Ha aperto Federico Pavan, imponendosi per 3-2 su Stefano Tomasi. Pronta la replica di Alessandro Di Marino per 3-0 su Nicola Di Fiore.

Paolo Bisi ha avuto la meglio per 3-0 sul nigeriano Makanjuola Kazeem e anche Pavan non ha lasciato set a Di Marino. Ha fatto il suo ingresso Carlo Rossi, ma Bisi non si è fatto sorprendere (3-1).

In classifica conduce l’Apuania con 6 punti in tre gare, seguito da Calzitaly Castel Goffredo e Cral Comune di Roma con 4, Marcozzi con 3 (in quattro incontri), Lomellino con 2, Norbello con 1 e Top Spin Messina a zero (sardi e siciliani hanno due partite all'attivo).

Darko Jorgic Apuania

Si è concluso con una sfida fra le prime due teste di serie il torneo Allievi di Terni. Matteo Gualdi (Villa d’Oro Modena), numero 2 della classifica tricolore di categoria, ha sconfitto il n.1 John Michael Oyebode (Marcozzi Cagliari) per 3-1 (11-8, 11-6, 12-14, 11-8).

Più agevole il suo successo in semifinale per 3-0 (11-5, 11-9, 11-9) su Andrea Puppo (Tennistavolo Genova), mentre Oyebode ha superato in rimonta per 3-1 (10-12, 11-7, 13-11, 11-9) Marco Antonio Cappuccio (Tennistavolo Universitaria), bravo a battere per 3-1 (8-11, 11-8, 14-12, 11-7) nei quarti Alessandro Cicchitti (Milano Sport), che lo precede in graduatoria.

Nella finale per il terzo posto Puppo ha regolato per 3-0 (11-4, 11-7, 11-3) Cappuccio.

Podio Allievi