Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Podio singolare di quarta categoria di Siracusa 28 marzo 2021 Si è disputato alla Cittadella dello Sport “Paolo Caldarella” di Siracusa, organizzato dal Comitato Regionale della FITeT, in collaborazione con l’ASD TT Vigaro Siracusa, il 2° Torneo Regionale Giovanile e il 1° Torneo di IV e V categoria di qualificazione ai Campionati Italiani. La manifestazione si è svolta nel pieno rispetto della normativa anti Covid-19.

Lo staff arbitrale era composto dal giudice arbitro effettivo Massimo Napoli, dal supplente Raffaele D’Ambrogio e dai coordinatori Carolina Carrolo, Gabriella Baldi ed Angelo Elia.

Ci segnala l'addetto stampa regionale Mario Lo Presti che nel singolare Giovanissimi in finale si sono affrontati i due atleti più forti Riccardo Dipietro (Eos Enna) e Gianmarco Interlandi (Vigaro Siracusa) e ha prevalso la testa di serie numero uno, Dipietro per 3-1 (11-8, 11-9, 10-12, 11-8). Semifinalisti sono stati anche Simone Mangione (Eos Enna) ed Enrico Di Pietro (Top Spin Messina) che hanno perso, rispettivamente con il vincitore per 3-0 (1-11, 3-11, 2-11) e con il finalista per 3-0 (6-11, 7-11, 6-11).

Fra le Giovanissime Federica Interlandi (Vigaro Siracusa) non ha fallito il successo, aggiudicandosi tutti gli incontri dell’unico girone a classificandosi davanti a Martina Caronna (T.T. Himera G. Randazzo) e a Federica Amato (Top Spin Messina).

Un quartetto di atleti del Vigaro Siracusa è salito sul podio Ragazzi. Nicolò Catania nell’atto conclusivo ha prevalso per 3-0 (12-10, 12-10, 11-8) di Matteo Figura. Semifinali tiratissime per lo stesso Catania, per 3-1 (11-7, 11-8, 9-11, 11-8) su Nicolò Santandrea e per Figura, per 32 (11-9, 2-11, 13-11, 5-11, 11-8) Simone Dell’Aquia.

Sugli scudi l’Astra Valdina fra gli Allievi. La finale è stata in famiglia, con Francesco Scavino, n. del seeding, che ha avuto la meglio per 3-2 (7-11, 11-6, 7-11, 11-7, 11-7) su Manuel Brigandì. Terzi, a pari merito, Simone Salvatore Melluso (Astra), sconfitto da Scavino in cinque set e Mattia Catania (Vigaro Siracusa), superato da Brigandì per 3-0.

Nel girone unico degli Juniores, nessun problema per Alessandro Amato (Top Spin Messina) che ha primeggiato a punteggio pieno davanti a Pietro Violante (Himera “G. Randazzo”), Alessandro Guttuso (Sportenjoy), e Claudio Casà (Himera G. Randazzo).

Davide Sironi (TT. Vittoria) si è confermato il più forte fra gli Under 21. Nel girone unico ha vinto per 3-1 (11-7, 11-5, 8-11, 11-7) sul secondo classificato Davide Lena (Il Circolo Eneo) e per 3-0 (11-5, 11-5, 11-3) su Davide Sapienza (Blue Stars Acireale). Lena ha sconfitto Sapienza per 3-0 (11-2, 11-4, 11-6).

Torneo regionale di Siracusa 28 marzo 2021 corpo arbitrale Il singolare femminile di quinta categoria ha registrato l’afermazione di Miriam Averna (Vigaro Siracusa), che ha regolato in semifinale per 3-0 (11-5, 11-5, 11-9) la compagna di società Federica Interlandi e in finale 3-0 (14-12, 11-6, 11-5) Delia Magnifica Failla (Il Circolo Etneo), brava a superare nel turno precedente per 3-2 (8-11, 12-10, 12-10, 11-6) Sandra Montanti (Mediterraneo Buseto - TP), testa di serie numero tre.

Nella quinta categoria maschile si è affermato Daniele Tornambè (Barcellona P.G.), per 3-1 (11-7, 8-11, 11-9, 11-6) su Adolfo Reale (Vigaro Siracusa), avversario certamente non facile da superare. Nel tabellone ad eliminatoria diretta, nei primi turni, tutto facile per Tornambe’ sia con Filippo Fiamingo (Eos Enna). Nel penultimo turno Tornambè ha eliminato il 14enne Francesco Scavino (Astra) 3-1 (11-8, 5-11, 11-5, 11-9). Sul podio anche Giovanni Bellomare (Mazzola), che in semifinale ha ceduto Reale in tre set (8-11, 7-11, 7-11).

Gessica Spampinato (Albatros - CT) si è piazzata al primo posto nel girone unico del singolare di quarta. Ha messo in fila per 3-1 (11-8, 8-11, 11-3, 11-9) Maria Luisa Quattrocchi (T.T. Mazzola) e per 3-1 (7-11, 11-4, 11-8, 11-7) Federica Domicoli (T.T. Gela), arrivata seconda, in virtù del 3-1 (11-3, 7-11, 11-8, 11-7) Quattrocchi.

Nel quarta maschile ha lasciato il segno il n.6 Claudio Rampello (Top Spin Messina), che in semifinale ha disposto per 3-0 (11-9, 14-12, 14-12) del n. 2 Edoardo Filippo Curcio (Il Circolo Etneo) e in finale ha lasciato un set (11-7, 9-11, 11-9, 11-2) Paolo Alongi (Eos Enna). Sul gradino più basso del podio con Curcio è finito Davide Sironi (TT Vittoria), che si era arreso in quattro set ad Alongi.

Foto 1: il podio di quarta categoria maschile, da sinistra Davide Sironi, Claudio Rampello, Francesco Paolo Alongi, il presidente regionale Giuseppe Gamuzza ed Edoardo Filippo Curcio

Foto 2: il corpo arbitrale, da sinistra Massimo Napoli, Carolina Carrolo, Angelo Elia, Raffaele D'Ambrogio e Gabriella Baldi