2020 Assemblea 01 minibanner

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Renato Di Napoli incontra il sindaco di Vasto Francesco Menna con il presidente del Comitato Regionale Abruzzo Stefano Comparelli

Il presidente federale Renato Di Napoli ha accettato l’invito del sindaco Francesco Menna, con il quale a Vasto ha firmato un protocollo d’intesa, che impegna l’amministrazione cittadina nella realizzazione di una struttura sportiva da dedicare esclusivamente al Tennistavolo e la FITeT nella gestione dell’impianto e nel coordinamento delle attività che si terranno al suo interno, che saranno sia di livello regionale e interregionale sia nazionale.

Il posizionamento della struttura, in una località della periferia cittadina situata ai confini con il Molise e con la provincia di Foggia, ne amplia sicuramente le potenzialità di fruizione.

Si tratterà del primo Centro Abruzzese dedicato al Tennistavolo, alla sua divulgazione e alla pratica, che dovrebbe aprire i battenti nel prossimo anno e che può rappresentare un polo strategico, attualmente mancante sul territorio, in grado di portare nuova linfa a una Regione che pongisticamente, negli ultimi anni in particolare, ha mostrato tutto il suo valore.

«Il problema strutturale è molto sentito - ha affermato il presidente Di Napoli - soprattutto in un periodo in cui la maggior parte delle nostre società e associazioni deve fronteggiare le difficoltà connesse al non poter contare sulla disponibilità delle palestre scolastiche per lo svolgimento della loro attività. Sono felice che in una Regione che si sta confermando come una una delle più attive per l’impegno a favore del nostro movimento ci sia la concreta dimostrazione di vicinanza da parte delle autorità politiche. Ringrazio il sindaco Menna e il presidente regionale Comparelli per la loro sensibilità e sono convinto che insieme potremo intraprendere un percorso virtuoso, che ha a cuore l’interesse dei nostri giovani e delle altre categorie di tesserati, che profondono ogni giorno energie nella pratica del nostro sport, con velleità agonistiche o semplicemente perché lo ritengono uno strumento di relax o di divertimento».

Per il presidente regionale dell'Abruzzo, Stefano Comparelli, «l’impegno di questi anni nello sviluppo della disciplina, lo spazio che alcuni nostri atleti con fatica e dedizione si stanno ritagliando nel panorama nazionale e i risultati complessivi, sia numerici sia qualitativi, hanno sicuramente aiutato a far conoscere meglio il tennistavolo in città e in Abruzzo in generale e hanno contribuito a creare quella patente di credibilità che si è poi declinata anche in un interesse diffuso, oltreché da parte dell’amministrazione cittadina, che ha saputo intravedere, in tutto ciò, un’opportunità di crescita e sviluppo».

Soddisfatto dell’accordo anche il sindaco Menna:«Siamo certi che tale impianto sportivo, che si inserisce in un più ampio piano di sviluppo e attenzione che vogliamo dedicare alle cosiddette discipline sportive minori, oltreché a offrire alla cittadinanza una nuova opportunità di crescita, possa andare a implementare quel comparto del cosiddetto turismo sportivo, che da sempre è stato un punto di riferimento per questa amministrazione».

Il progetto, che, nella sua ultima stesura, si avvarrà della consulenza dei tecnici della Federazione, prevede, oltre a una serie di pertinenze necessarie ai fini della omologazione, anche la realizzazione, all’interno dell’impianto, di un’aula multimediale, di una piccola Sala convegni, di alcuni alloggi di foresteria e di spazi di disimpegno, che potrebbero essere utilizzati per attività complementari e di supporto.