Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Incontro sul web con le società della Calabria 3 luglio 2020La prima fase degli incontri telematici delle associazioni e società sportive italiane, si è completata, ieri sera, con il meeting dei sodalizi della Calabria. 

Il presidente regionale Giuseppe Petralia, coadiuvato dal vicepresidente Stefano Sdringola e dai consiglieri Giuseppe Romeo, Giuseppe De Gaio e Michele D'Amico, dai delegati provinciali di Catanzaro, Antonio Celi, di Cosenza, Paolo Cucci, e di Vibo Valentia, Mario Laganà, dal segretario Maurizio Leo, dal referente tecnico regionale Antonio Carnovale e dal FAR Calabria Giovanni Zampaglione, ha guidato i dirigenti di Amatori TT Reggini, Polisportiva Galaxy Reggio Calabria, Asd Atlantide, TT Piscopìo, TT Casper, TT Cosenza, TT Spezzano Albanese, TT Catanzaro, TT Polistena, TT Castrovillari e TT Nuova Luzzi.

Un'ampia partecipazione, che ha permesso di sviluppare un confronto articolato con il presidente Renato Di Napoli, il segretario generale Giuseppe Marino, il vicepresidente vicario Carlo Borella e il direttore tecnico Matteo Quarantelli, che si è intrattenuto fino all’orario d'inizio del Web Seminar Tecnico.

Il presidente regionale Petralia ha aperto i lavori, salutando tutti i presenti e rallegrandosi per la partecipazione quasi all'unanimità delle società. Ha invitato tutti ad approfittare dell'occasione per porre domande agli ospiti federali e ottenere chiarimenti ai loro dubbi.    

Ha poi passato la parola al presidente Di Napoli che fatto il punto della situazione attuale, analizzando il quadro generato dagli effetti della pandemia.

L'impatto economico è stato rilevante e ha messo duramente alla prova l'intero mondo sportivo, anche quello pongistico, al quale il Consiglio Federale ha cercato di fare sentire la sua vicinanza, attraverso una significativa manovra di sostegno.

Ha rilevato che, in questo momento, uno dei problemi più urgenti e sentiti da tutto il panorama sportivo italiano riguarda la disponibilità delle palestre scolastiche per lo svolgimento dell'attività.   

Su questo fronte Di Napoli ha promosso un'iniziativa, che è stata appoggiata da una ventina di Federazioni. È stata inviata una lettera all'Associazione Nazionale Comuni Italiani, all'Unione Province d'Italia e all'Associazione Italiana Presidi, avente come obiettivo l'apertura di un tavolo di lavoro. Precedentemente erano stati richiesti interventi diretti da parte dei Ministri dei Dicasteri di Sport, Scuola e Salute, per arrivare a una soluzione del problema a livello governativo.

Il presidente ha ricordato come, per aiutare le associazioni, sia stata stipulata una polizza assicurativa a favore dei presidenti, che li tutela legalmente, civilmente e penalmente, e copre le spese in cui dovessero incorrere in caso di eventuali contenziosi.

Di Napoli ha poi fatto riferimento alle numerose iniziative di aggiornamento e formazione che caratterizzeranno il periodo estivo, avendo, sin da subito, riscosso un evidente successo. A tale riferimento, lunedi prossimo partirà il Corso di Abilitazione per Tecnici di Base che ha avuto quasi 200 adesioni.

Martedì 7 luglio ci sarà una nuova, interessante iniziativa per i dirigenti e tutti gli interessati. Roberto Ghiretti, titolare di SG Plus - Studio Ghiretti & Partners e consulente sportivo molto apprezzato, tratterà un tema di grande attualità come "Dal COVID alla moderna società sportiva", alla presenza anche del presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Il direttore tecnico Quarantelli ha iniziato il suo intervento parlando dei "Webinar del Venerdì", il cui secondo appuntamento lo avrebbe visto di lì a poco protagonista.

Proprio eventi del genere rappresentano un positivo aspetto che emerge da questo periodo difficile: la fortuna dell’essere sportivi e, quindi, di poter condividere con altre persone una comune passione.

Le occasioni di formazione sono di aiuto, come anche altri progetti, fra cui quello delle Scuole di Tennistavolo, che nella sua fase di accreditamento ha ricevuto l'adesione anche di sei associazioni calabresi, possono contribuire a creare un utile clima di partecipazione.

Sono iniziative che possono rappresentare un bel trampolino di lancio, sia che si abbia l'intenzione di privilegiare una pratica di alto livello sia che ci si concentri su una valenza di puro divertimento, prendendo come riferimento i più giovani, gli adulti o i veterani.

In particolare, Quarantelli ha rilevato che l'idea delle Scuole possa contribuire ancora di più a dare un'immagine positiva del tennistavolo. Per riuscirci sarà molto utile la creazione di un portale, che consenta a tutti i potenziali interessati di conoscere le realtà esistenti, con delle schede che ne descrivano i servizi offerti, e d'identificarle sul territorio attraverso una mappa di Google.  

Il vicepresidente vicario Borella ha avviato la sua analisi riguardo l'attività agonistica dai criteri seguiti per stilare le classifiche al momento della sospensione dei campionati. Si è poi soffermato sulle linee guida che sono state approvate dal Consiglio Federale del 26 Giugno, che riguardano le date per le pre-iscrizioni, le richieste di ripescaggio o di autoretrocessione e le iscrizioni definitive, le date del via ipotetico dei campionati a squadre nazionali e regionali a inizio novembre, i maggiori rimborsi dei biglietti aerei per gli atleti titolari, le ubicazioni consentite dei campi di gara anche al di fuori della propria Regione, l'ampliamento degli orari ammessi la domenica pomeriggio per la disputa delle partite e la riduzione dei chilometraggi delle trasferte, per ridurre le spese in carico alle società.

Ha configurato il ri-avvio dell’attività individuale a partire dal 2021, con l'intenzione di programmare i Campionati Italiani di categoria e di settore.

Per quanto riguarda l'Attività Giovanile, verrà introdotto un campionato di singolare per anno di nascita, per far sì che gli atleti che in questa stagione non hanno potuto disputare la rassegna tricolore recuperino la chance perduta.

In ambito femminile è intendimento della Federazione continuare a far svolgere la serie A2 e B a concentramenti.

Nel corso del dibattito, i dirigenti hanno posto domande concernenti soprattutto l'attività agonistica e hanno confermato una criticità generalizzata relativa alle palestre scolastiche.

Il presidente Petralia ha riferito del recente incontro, come membro di Giunta del Coni Regionale, con la governatrice Jole Santelli, che ha garantito la sua disponibilità alla concessione di contributi alle società per l'effettuazione della sanificazione delle palestre. Altre risorse arriveranno dal Coni.    

Con riguardo al TTX, il segretario generale Marino ha spiegato che un paio di iniziative all'aperto sono già state previste e che dal mese di settembre qualche evento potrebbe essere organizzato anche in Calabria.

Sempre sul fronte dell’attività promozionale, si annuncia molto interessante il progetto in essere a Reggio Calabria, con il quale l'amministrazione cittadina punta a collocare tavoli da ping pong in ogni piazza, a disposizione dei cittadini che vogliano utilizzarli.

In chiusura i presidenti Petralia e Di Napoli hanno ringraziato tutti i presenti per la loro partecipazione e li hanno invitati a continuare a impegnarsi con passione, per il bene del tennistavolo.