Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Alessandro Guarnieri e Ivan Malagoli al Congresso Nazionale SISMES 2021Si è concluso, all'Università di Padova, il XII Congresso Nazionale SISMES, organizzato dalla Società Italiana delle Scienze Motorie e Sportive.

Il principale obiettivo dell' evento è stato di presentare le più recenti ricerche scientifiche in ambito sportivo prodotte dai professori, ricercatori e studenti dei corsi di Scienze Motorie nel nostro Paese.

Le sessioni di lavoro erano divise per tematiche: esercizio e prevenzione, anatomia e postura, allenamento e valutazione, educazione fisica e pedagogia, controllo motorio e apprendimento, fisiologia dello sport, alimentazione e nutrizione e psicologia dell’esercizio.

Una sessione specifica è stata inoltre dedicata all’attività motoria adattata alle disabilità e il neolaureato pongista Alessandro Guarnieri (Università di Parma) ha avuto la possibilità di presentare un suo recente studio sul tennistavolo paralimpico, prodotto in collaborazione con la Prof. Ileana Ramazzina (Università di Parma) e con Ivan Malagoli (Università di Bologna).

Il titolo dello studio è “Shots’ distribution in wheelchair para table tennis matches”. Il lavoro ha inteso studiare la distribuzione dei colpi nel tennistavolo paralimpico di alto livello internazionale, confrontando le classi che vanno dalla 1 alla 5 (in carrozzina). I risultati potranno essere utili per gli atleti e i tecnici, per pianificare specifiche sedute di allenamento sulla base della classe di appartenenza.

La ricerca ha evidenziato ancora una volta la necessità di approfondire lo studio del tennistavolo attraverso metodiche scientifiche, cercando di arricchire il numero limitato di contributi esistenti sul nostro sport e, in particolare, su quello paralimpico.

Nella foto Alessandro Guarnieri e Ivan Malagoli