Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Torneo paralimpico di Grottaglie 24 gennaio 2020 gruppoInizia all'insegna del tennistavolo il programma agonistico degli appuntamenti di Grottaglie Città Europea dello Sport per il 2020. Al PalaCampitelli è scattata oggi pomeriggio una tre giorni organizzata dal Circolo Tennistavolo Taranto del presidente Giovanni Russo e del suo vice Giulio Vipera.

Si è partiti con un Open Paralimpico, in carrozzina e in piedi, al quale hanno partecipato i migliori atleti della Puglia, compreso Lorenzo Magarelli (Circolo Tennistavolo Molfetta), campione italiano a squadre in carica e capace di salire sul podio agli Europei Giovanili di Genova 2017 e di Lahti 2019 (la foto di gruppo è di Matteo Schinaia).

Proprio Magarelli si è imposto nella competizione in piedi, davanti a Cosimo Bottalico (Tennistavolo Bari) e Davide Ricci. In carrozzina ha invece prevalso Nicola Lanera (Asd Fiaccola), che ha preceduto un terzetto del Tennistavolo Ennio Cristofaro, composto da Francesco Forenza, Gianfrano Benedetto e Giavito Fanizzi.

Domani la pallina passerà al torneo nazionale di quinta categoria e domenica toccherà a quello di sesta. L’importante kermesse sportiva è stata fortemente voluta dall’amministrazione comunale di Grottaglie, in particolar modo dal sindaco  Ciro D’Alò  e dal vicesindaco, nonché assessore allo Sport,  Vincenzo Quaranta.

Il Circolo Tennistavolo Taranto nel 2019 si è unito con il Magna Grecia, consolidando una storia che affonda le sue radici nel 1965 e che negli anni ha portato in riva allo Ionio vittorie nazionali di grande rilievo, come il terzo posto nel campionato maschile di A1 negli anni ’70 e ben 15 titoli nazionali nelle categorie Veterani a squadre, doppi e singolari.

Tra i successi organizzativi del sodalizio tarantino, spiccano un incontro amichevole internazionale maschile tra Italia e Cina (oltre 3.000 persone al Tursport di San Vito nel 1990), uno femminile tra Italia e Slovacchia nel 1997, anno in cui la città bimare ospitò anche i Giochi del Mediterraneo, e i Campionati Italiani Veterani.