Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Giada Rossi e Alessandro Arcigli Campionati Europei 2019

La seconda giornata dei Campionati Europei paralimpici di Helsingborg si è conclusa in modo trionfale per l'Italia. Dopo il podio conquistato in classe 3 da Michela Brunelli, che domani si giocherà il metallo nella semifinale, è arrivata anche la certezza della medaglia d'oro di Giada Rossi (nella foto con il direttore tecnico Alessandro Arcigli) in classe 2.

L'azzurra nel terzo incontro del girone unico a cinque ha mandato a referto un altro 3-0 (11-2, 11-4, 11-4). A fare le spese della sua superiorità è stata la malcapitata francese Isabelle Lafaye, che ha dovuto accontentarsi di raccogliere le briciole. La campionessa di Zoppola è seconda in classifica a un punto dalla serba Ana Prvulovic, che ha però concluso i suoi impegni agonistici.

Domani comunque andrà l'ultima sfida, alle ore 12,45 (al tavolo 1 e in diretta streaming al link https://tv.ittf.com/livestream/day-3-2019-epttc-t2/1722981) contro la russa Nadejda Pushasheva, la detentrice del titolo nelle ultime tre edizioni della manifestazione, Rossi sarà prima, perché in caso di parità potrà far valere la vittoria ottenuta su Prvulovic. Il confronto con la russa sarà dunque una sorta di passaggio di consegne.

Dopo i bronzi paralimpico a Rio 2016, mondiale a Celje nel 2018 ed europei a Vejle nel 2015 e a Lasko nel 2017, Giada si metterà al collo la prima scintillante medaglia d'oro, che assume un significato particolare a un anno dai Giochi di Tokyo 2020. L'ultima volta l'Italia era salita sul gradino più alto continentale proprio in classe 2 femminile con Pamela Pezzutto nel 2011 a Spalato, in Croazia.