Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Podio doppio maschile classe 1 5 Verona 2019La terza e ultima giornata dei Campionati Italiani Paralimpici di Verona è stata dedicata alle gare di doppio maschile e femminile.

In classe 1-5 maschile Elia Bernardi (Redentore 1971 Este) e Gimmj Mestriner (Tennistavolo Vicenza) hanno conquistato il titolo, battendo in finale per 3-0 (11-4, 11-8, 11-9) Alessandro Giardini (Fondazione Bentegodi) e Marco Santinelli (Tennistavolo Savona). Hanno condiviso il terzo gradino del podio le teste di serie numero 1 Davide Scazzieri (Lo Sport è Vita Onlus) e Federico Crosara (Fondazione Bentegodi), che hanno ceduto in rimonta per 3-2 (11-8, 11-9, 13-15, 5-11, 9-11) a Bernardi e a Mestriner, e i numeri 2 Federico Falco (Fondazione Bentegodi) e Matteo Orsi (Tennistavolo Savona), che hanno perso per 3-2 (6-11, 7-11, 11-9, 11-9, 7-11) contro Giardini e Santinelli.

Podio doppio femminile classe 1 5 Verona 2019In classe 1-5 femminile le numero 1 Giada Rossi (Lo Sport è Vita Onlus) e Michela Brunelli (Fondazione Bentegodi) hanno prevalso per 3-0 (11-2, 11-8, 11-3) su Clara Podda (Giovani e Tenaci) e Carlotta Ragazzini (Lo Sport è Vita Onlus). Eliminate in semifinale, Monica Cisi (Tennistavolo Gasp Moncalieri) e Allegra Magenta (Nerviano Tennistavolo, per 3-0 (0-11, 5-11, 2-11) da Rossi e Brunelli, e Valeria Zorzetto e Christina Ploner (Tennistavolo Vicenza), per 3-0 (7-11, 10-12, 7-11) da Podda e Ragazzini.

Podio doppio maschile classe 6 10 Verona 2019In classe 6-10 maschile Samuel De Chiara (Eppan Tischtennis Raiffeisen) e Lorenzo Cordua (Frandent Group Cus Torino) hanno piegato per 3-0 (13-11, 11-5, 11-9) Francesco Lorenzini (Libertas Tennistavolo Siena) e Manfredi Paolo Baroncelli (Fortitudo Tennistavolo). Nel penultimo turno il meranese e il torinese non hanno lasciato set (11-4, 12-10, 11-6) a Luca Giorgio Maria Crespi e a Stefano Butti (Gruppo Sportivo Villa Guardia) e il toscano e l’emiliano hanno concesso solo il secondo (11-9, 7-11, 13-11, 11-6) a Pietro Motolese e a Lorenzo Magarelli (Circolo Tennistavolo Molfetta).

Podio doppio maschile classe 11 Verona 2019In classe 11 Lorenzo Rione Fili (Radiosa Palermo) e Alberto Salaorno (Fondazione Bentegodi) hanno confermato il titolo dello scorso anno, rimontando da 0-2 a 3-2 (8-11, 6-11, 11-6, 11-6, 11-6) Giacomo Abbate e Francesco Luca Martines (Radiosa). Netti gli esiti delle semifinali, con il 3-0 (11-6, 11-3, 11-5) di Rione Fili e Salaorno su Dario Secondini (Tennistavolo Senigallia) e Ionut Galletti (Sport Insieme Lodi) e il 3-0 (11-8, 11-5, 11-9) di Abbate e Martines su Renato Manuel Lacerati e Domenico Restivo (Radiosa).

Podio doppio femminile classe 11 Verona 2019Nel settore femminile Noemi Borgognone (Radiosa) e Gessica Spampinato (Tennistavolo Albatros Zafferana Etnea) hanno disposto in finale per 3-1 (11-4, 11-6, 13-15, 11-3) di Vincenza Di Girolamo (Centro Polisportivo Uisp Germaine Lecocq) e Deborah Toritto (Tennistavolo Albatros Zafferana Etnea).