Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Conferenza stampa Campionati Italiani ParalimpiciSi è svolta questa mattina nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri a Verona la conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani Paralimpici di tennistavolo. Per la prima volta la città scaligera, nella quale sorge il Centro Federale Paralimpico, ospiterà la manifestazione.

La rassegna si disputerà da venerdì 17 a domenica 19 maggio al Palazzetto Gavagnin (ingresso libero) e sarà organizzata dalla Fondazione Bentegodi, in collaborazione con la Federazione Italiana Tennistavolo e con la Città di Verona. Partner dell'evento è la Fondazione Città della Speranza Onlus e gli sponsor sono Stag, Iset Marketing, SuperAbile Inail, okpubblicita.com, Biasi e Tobaldini Assicurazioni e Forno Bonomi.

Sarà un'edizione da record, che avrà una partecipazione di 147 atleti. Fra gli altri saranno presenti tutti i big appena rientrati dall’Open di Slovenia, il torneo a fattore 40 più importante del mondo che si è disputato a Lasko: Michela Brunelli, Carlotta Ragazzini, Giada Rossi, Andrea Borgato, Federico Falco, Federico Crosara, Alessandro Giardini, Matteo Orsi, Matteo Parenzan, Samuel De Chiara, Amine Kalem e Lorenzo Cordua. Il bilancio è stato di una medaglia d'argento (Kalem) e una di bronzo (Rossi) nei singolari e di un secondo posto (Parenzan) e un terzo (Cordua e Kalem) a squadre

I pongisti in carrozzina (classi 1-5) saranno 73, di cui 13 donne, a fronte dei 56 iscritti in piedi (classi 6-10), due dei quali donne, e dei 18 con disabilità intellettiva e relazionale (classe 11), con quattro donne presenti. Si disputeranno le gare di singolare di classe e Open di doppio maschile, femminile e misto. Saranno assegnati anche i titoli giovanili e quelli esordienti e promozionali.

«Andare fuori da Lignano Sabbiadoro - spiega il direttore tecnico Alessandro Arcigli - darà una valenza particolare alla manifestazione, che per molti rappresenterà uno stimolo ad aprirsi anche al pubblico. Il Villaggio Bella Italia è un posto fantastico, ma pur sempre per addetti ai lavori, mentre a Verona ci aspettiamo, anche per il fatto di essere all'interno della Facoltà di Scienze Motorie, di vedere alle gare anche degli operatori dello sport, che saranno incuriositi dalla nostra disciplina. La piazza è molto sensibile alla nostra causa, grazie alla collaborazione con la Fondazione Bentegodi e il suo direttore generale Stefano Stanzial e con l'assessore comunale allo Sport Filippo Rando, che è sempre stata molto proficua. L'impianto è molto bello, perfettamente agibile per i pongisti paralimpici e dotato di capienti tribune per gli spettatori. Il nostro prodotto sarà a disposizione di un pubblico più ampio e questo aspetto mi fa molto piacere».

Per quanto riguarda la parte tecnica, «il livello in parecchie classi sarà molto alto, se si pensa che, per esempio, in classe 1 Borgato e Falco rientrano fra i primi 8 al mondo e competere con loro per gli altri non sarà sicuramente agevole. Nelle altre classi maschili in carrozzina spiccano i nazionali Crosara e Orsi e abbiamo poi le donne in carrozzina, Rossi, Brunelli e Ragazzini, che sono in una fase importante della loro preparazione, come anche gli atleti in piedi Elena Elli, Parenzan, Di Chiara, Kalem e Cordua.  Che  i Campionati Italiani non siano stati snobbati da nessuno dei big è un buon segnale e permetterà in ogni classe il confronto fra coloro che stanno provando a qualificarsi alle Paralimpiadi e tutti gli altri, che vorranno dimostrare di non essere da meno».

Fra i 150 partecipanti saranno moltissimi i giovani. «Stiamo ancora beneficiando - sottolinea Arcigli - dell'onda lunga dell'attività di reclutamento presso le Unità Spinali, alla quale ora si sta sommando, grazie al progetto "TennistavolOltre", anche quella nelle scuole. Non abbiamo soltanto numeri di rilievo, ma anche molti volti che si sono affacciati al nostro mondo negli ultimi anni, qualcuno dei quali è già stato capace di guadagnarsi una ribalta internazionale. Con il tecnico Donato Gallo, che condivide con me l'impegno al Centro Federale e in Nazionale, assisterò alle competizioni sorretto da una notevole curiosità di vedere ciò che si sta muovendo nel nostro Paese, dal momento che stanno aumentando le società e i tecnici che lavorano con i paralimpici, e chi potrebbe inserirsi presto nella rosa della Nazionale».

Infine una curiosità:«La composizione  delle coppie dei doppi maschile e femminile e dei misti è avvenuta in modo da rendere gli incontri accattivanti. Il misto è una peculiarità della realtà italiana e speriamo che presto la sua spettacolarità sia compresa anche sul fronte internazionale».

Il Giudice Arbitro sarà Giuseppe Mongelli, che coordinerà 18 direttori di gara. Il supplente sarà Biagio Domenico Ferrara, il responsabile della direzione gare Rosario Marchiafava e l'operatore al computer Annamaria Albanese.

Il programma inizierà venerdì, con la disputa, con inizio alle ore 11, delle sfide giovanili di classe 1-5 , 6-10 e 11. Nel pomeriggio il testimone passerà alle squadre e alle 13 si svolgeranno i quarti di finale playoff di classe 1-5, che coinvolgeranno TT Savona, TT Vicenza, Sport Club Etna, Polisportiva Handicappati Fiorentini, Fondazione Bentegodi, Lo Sport è Vita Onlus, Ask Kras e Radiosa Palermo, e quelle di classe 6-10, che interesseranno GS Villa Guardia, Frandent Group Cus Torino, TT Marco Polo, TT L’Isola che non c’era Onlus, Circolo TT Molfetta, TT Ennio Cristofaro, Sport Club Etna e US Trevignano, con le semifinali intorno alle 15 e le finali alle 17. Si assegneranno tutte le posizioni e le prime sei il prossimo anno disputeranno la serie A1, le altre saranno in A2, insieme con le rimanenti tre, TT Ennio Cristofaro, TT Sassari e TT Quartu in carrozzina e TT Sassari, Radiosa e TT Norbello in piedi, che contemporaneamente giocheranno per le posizioni dalla nona all’undicesima.

Sabato alle 9 toccherà ai singolari esordienti e promozionali delle classi 1-5, 6-10 e 11, alle 11 ai singolari maschili e femminili assoluti 1-5, 6-10 e 11, alle 15 ai doppi promozionali e alle 17,30 ai doppi misti assoluti e promozionali. Domenica sarà riservata ai doppi assoluti maschili e femminili.