Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Panoramica Palasport Lignano SabbiadoroOggi la seconda giornata del Lignano Master Open sarà dedicata alle ultime fasi dei singolari di classe e nel pomeriggio alle qualificazioni delle gare a squadre. In classe 1-2 Laura Schilirò e Allegra Magenta disputeranno un round robin a cinque coppie. Affronteranno alle 16 la thailandese Chilchitraryak Bootwansirina e la greca Foteini Bousiou, domani alle 10 la russa Nadejda Pushpasheva e l’argentina Maria Costanza Garrone, alle 12,30 l’olandese Femke Cobben e la tedesca Jamina Sommer e alle 14,45 le finlandesi Anna Victoria Pasanen e Aino Sirri Maria Tapola.

In classe 3 Michela Brunelli e Giada Rossi saranno opposte alle 16 alle brasiliane Thais Fraga Severo e Mariane Amaral Santos e alle 19 alle thailandesi Dararat Asayut e Pattaravadee Wararitdamrongkul.

In classe 4-5 Carlotta Ragazzini e la croata Jelena Sisic incontreranno alle 19 le serbe Borislava Peric-Rankovic e alle 9 di domani le israeliane Caroline Odaia Tabib e Michaela Yosupov.

In classe 6-8 Elena Elli  e la francese Lucie Hautiere incroceranno alle 18 le polacche Dajana Jastrzebska e Katarzyna Marszal e alle 21 la britannica Felicity Lucy Pickard e la thailandese Kokaew Supannee.

In campo maschile, in classe 1 Federico Falco, Andrea Borgato e Luca Chiarini se la vedranno alle 16 con il brasiliano Aloisio Lima Junior e il romeno Alexandru Imbuzan, alle 19 con gli argentini Fernando Emanuel Eberhardt e Guillermo Jose Bustamante Sierra e alle 10 di domani con i francesi Alan Rene Jean Papirer e Cyril Hernandez.

In classe 2 le coppie azzurre saranno due: Federico Crosara e Paolo Antonelli alle 18 contro i francesi Fabien Lamirault e Stephane Molliens e alle 21 contro i croati Nikola Brlenic e Damir Vukovic e Alberto Ramundo e Baldassare Alessio Dragna alle 15 contro i francesi Vincent Boury e Julien Michaud, alle 18 contro il singaporeano Jason Chee Weng Fai e l’olandese Christiaan Sterenborg e alle 21 contro i coreani Cha Soo Yong e Lee Jun Gi.

In classe 3 Matteo Orsi e Alessandro Giardini avranno come avversari alle 18 i tedeschi Thomas Schmidberger e Thomas Bruchle e alle 21 i serbi Mladen Ciric e Sinisa Bradasevic, Gabriele De Rossi e l’austriaco Marc Piatkowski alle 15 lo statunitense Jenson Van Emburgh e il romeno Dacian Makszin e alle 21 gli sloveni Bojan Lukezic e Primoz Kancler e Marco Capilli e Giuseppe Armeli Moccia alle 15 gli austriaci Egon Kramminger e Manfred Dollmann, alle 18 Francesco Baggio e il croato Nino Basa e alle 21 i francesi Sylvain Noel e Stephane Gil-Martins. Baggio e Basa completeranno i loro impgni alle 15 contro i francesi e alle 21 contro gli austriaci.

In classe 4 Davide Scazzieri ed Elia Bernardi troveranno dall’altra parte della retina alle 14 i thailandesi Chaiwut Wanchai e alle 20 il croato Tomislav Spalj e i russi Aleksandr Sokolov e Sergei Gurev.

In classe 5 Giuseppe Marchese e Roberto Punzo avranno di fronte alle 14 gli svedesi Carl Alexander Mattias Ohgren, Isak Anders Nyholm e David Carl Olsson, alle 17 l’argentino Daniel Ernesto Rodriguez Ochoa e l’olandese Gerardus Van Grunsven e alle 20 l’inglese Jack Hunter Spivey e il tedesco Joerg Didion.

In classe 6 Raimondo Alecci, Matteo Parenzan e Marco Bove rivaleggeranno alle 18 con il romeno Bobi Simion e lo svizzero Valentin Kneuss e alle 21 con gli slovacchi Gabriel Csemy e Alexander Nagy.

In classe 9 Amine Kalem e Samuel De Chiara sfideranno alle 16 l’ucraino Lev Kats e il brasiliano Lucas Dos Santos Carvalho e alle 19 gli olandesi Bart Van Der Zanden e Andrianus Joannes Van Amerongen.

In classe 10 Lorenzo Cordua e il polacco Igor Misztal saranno impegnati alle 15 contro i thailandesi Sillapakong Bunpot e Uthaisar Chanyut, alle 18 contro i francesi Mateo Boheas e Benoit Graasset e alle 21 contro i russi Pavel Lukyanov e Aleksei Slashcilin.