Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Nazionale azzurra paralimpica in allenamento al PalaMasproneCon riferimento all'articolo pubblicato in data odierna sul quotidiano L'Arena e alle dichiarazioni dell'atleta paralimpico Gabriele De Rossi sull'impossibilità di usufruire dell'area parcheggio del PalaMastrone di Verona, sede del Centro Federale Paralimpico della Federazione Italiana Tennistavolo, in occasione delle partite di calcio, in programma al vicino Stadio Bentegodi, prende posizione Alessandro Arcigli, direttore tecnico della Nazionale paralimpica.

Nazionale azzurra paralimpica con lassessore Filippo Rando«Si tratta di affermazioni - spiega il dt - che esprimono una valutazione personale del diretto interessato, che, fra l'altro, non è un pongista del gruppo della Nazionale azzurra. Non rispecchiano certamente l'opinione della FITeT, che si dissocia nel modo più netto da quelle dichiarazioni. L'assessore comunale allo Sport Filippo Rando e gli uffici comunali si stanno impegnando al massimo e sono sempre pronti a mettersi a disposizione, per risolvere le problematiche che ci riguardano e per agevolare la nostra presenza a Verona. Saremo loro sempre grati per quanto stanno facendo per noi. Vivo quotidianamente la realtà del PalaMasprone e ritengo che, grazie alla collaborazione di tutti, siamo riusciti a creare  le condizioni affinché i nostri atleti si possano allenare tutti i giorni come dei veri professionisti. Il livello di prestazione che riescono a mettere in campo è la migliore dimostrazione di quanto proficuo sia il lavoro che stiamo svolgendo. Ci troviamo talmente bene al PalaMasprone che sarà proprio Verona a ospitare a metà maggio i Campionati Italiani Paralimpici».