2020 Assemblea 01 minibanner

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Top 12 di Bolzano podio femminileL’ultima volta che aveva giocato al Centro Tennistavolo “Maso della Pieve” di Bolzano era agli Assoluti del 2019 e in quella occasione era stata eliminata negli ottavi. Questa volta è andata molto meglio e Debora Vivarelli (Centro Sportivo Esercito), nell’impianto di casa, si è aggiudicata il Top 12 “Alperia Cup”.

In finale ha battuto con pieno merito Arianna Barani (Teco Corte Auto Cortemaggiore) per 3-0 (11-8, 11-6, 12-10). Nel primo parziale la testa di serie numero 1 è partita bene (3-0) ed è stata rimontata. È tornata a condurre (6-4) e ha conservato il margine, procurandosi due set-point (10-8) e chiudendo al primo.

Nella seconda frazione è stata Barani a scattare al comando (3-1), è stata raggiunta (3-3). Dal 5-5 Debora ha fatto corsa di testa e sul 10-6 le è bastata la prima palla utile.

L’avvio positivo di terzo set (3-1) sembrava garantire alla beniamina locale un comodo avvicinamento al traguardo e invece la magiostrina ha lottato al massimo delle sue possibilità ed è passata al 4-6 al 7-6. Si è andati avanti punto a punto fino al 9-9, poi Arianna ha avuto un set-point, che non ha sfruttato. Vivarelli ha così ribaltato la situazione e al primo match-point ha completato la sua ottima due giorni agonistica.

Sul terzo gradino del podio sono salite Nicole Arlia e Gaia Monfardini, entrambe della Brunetti Castel Goffredo. Sono state premiate, da Ardelio Michielli, presidente del Comitato Provinciale di Bolzano, che ha organizzato la manifestazione, anche Valentina Roncallo (Teco Corte Auto Cortemaggiore), sesta, l’ucraina Diana Styhar (Eppan Tischtennis Raiffeisen), settima, Elisa Armanini (Brunetti Castel Goffredo), settima, e Le Thi Hong Loan (Brunetti Castel Goffredo), ottava.

«Mi sono un po’ rifatta - spiega sorridente Vivarelli - dell’ultima gara disputata qui, che non era andata molto bene. Dopo otto mesi d'inattività, fra ieri e oggi ho tirato fuori tutta la voglia che avevo di giocare e tutta la grinta che avevo in corpo. Sono contenta e anche un po’ stanca. Spero che sia solo l’inizio e che possiamo andare avanti così, perché è fortissimo in tutti il desiderio di scendere in campo. Vorrei ringraziare per primo il Centro Sportivo Esercito e poi la mia società, l’Eppan, nella quale mi posso allenare tutti i giorni in questa bellissima palestra, e tutti coloro che hanno reso possibile questa gara».

Comunque soddisfatta Barani, che non era fra le favorite per l’approdo in finale:«Contro Debora è stata dura, come mi aspettavo. Ci ho provato ed è stata brava lei a vincere il torneo. Per quanto mi riguarda sono contenta per ciò che sono riuscita a fare ieri e oggi. Questa per me è anche un bella iniezione di fiducia per continuare ad allenarmi duramente, in vista della Supercoppa di fine mese e del campionato di serie A1, che comincerà a novembre».