2020 Assemblea 01 minibanner

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Top 12 di Bolzano panoramica terzo turno di qualificazione femminileDopo i quarti maschili, anche quelli femminili sono andati in archivio al Top 12 “Alperia Cup” di Bolzano.

Al Centro Tennistavolo “Maso della Pieve” sono approdate alle semifinali Debora Vivarelli (Centro Sportivo Esercito), Nicole Arlia (Brunetti Castel Goffredo), Gaia Monfardini (Brunetti Castel Goffredo) e Arianna Barani (Teco Corte Auto Cortemaggiore).

Vivarelli ha rispettato il ruolo di favorita e, dopo aver ceduto il primo set (6-11) a Valentina Roncallo (Teco Corte Auto Cortemaggiore), se n’è aggiudicata tre in sequenza (11-6, 11-7, 11-7).

Arlia, dopo aver vinto a sorpresa il Top 10 di Cortemaggiore, continua a ribaltare i pronostici. La 14enne castellana ha dovuto sostenere una lotta accesissima, per eliminare per 3-2 (11-9, 9-11, 11-9, 9-11, 11-9) l’ucraina Diana Styhar (Eppan Tischtennis Raiffeisen).

Monfardini è stata l’unica a imporsi in tre set, con un periodico 11-5, nel derby della Brunetti Castel Goffredo, che la opponeva alla difesa Elisa Armanini.

Combattutissima la sfida che ha promosso Barani, per due volte avanti di un set e altrettante ripresa da Le Thi Hong Loan (Brunetti Castel Goffredo), prima di affermarsi alla “bella” (11-8, 10-12, 11-9, 8-11, 11-8).

Alle ore 11,30 andranno dunque in campo le semifinali maschili e femminili e saranno tutte trasmesse in diretta streaming sul canale YouTube del Centro Tennistavolo Bolzano, al link http://bit.ly/youtube_tennistavolobolzano.

Ecco il programma:

Debora Vivarelli - Nicole Arlia (tavolo 1)

Mihai Bobocica - Marco Rech Daldosso (tav. 2)

Daniele Pinto - Jordy Piccolin (tav. 3)

Gaia Monfardini - Arianna Barani (tav. 4)