Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Raduno delle Nazionali maschili dopo il lockdownSi sono ritrovati ieri al Centro Federale del PalaTennistavolo "Aldo De Santis" di Terni gli atleti delle Nazionali assoluta, Under 21 e juniores maschili, per partecipare allo stage di preparazione tecnica e fisica, che durerà fino a venerdì 24 luglio.

I pongisti convocati sono Mihai Bobocica, Leonardo Mutti e Marco Rech Daldosso (Centro Sportivo Aeronautica Militare), Marco Cappuccio (Sant'Espedito Napoli),  Tommaso Giovannetti (Cral Comune di Roma), Matteo Mutti (Milano Sport Tennistavolo), John Michael Oyebode (Il Circolo Prato 2010), Jordy Piccolin, Daniele Pinto e Niagol Stoyanov (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre), Andrea Puppo (TT A4 Verzuolo) e Carlo Rossi (Marcozzi Cagliari), che si stanno allenando, seguendo in maniera scrupolosa le indicazioni del protocollo di comportamento emesso dalla FITeT, con i tecnici federali Lorenzo Nannoni e Antonio Gigliotti e con lo sparring Luigi Rocca, alla presenza del preparatore fisico Massimo Oliveri.

La Nazionale è dunque tornata a svolgere un raduno dopo il lungo periodo di lockdown. «Siamo felici - afferma il tecnico Lorenzo Nannoni - di essere ripartiti tutti insieme. Non vedevamo l'ora di riprendere il discorso che avevamo dovuto interrompere a causa dell'emergenza sanitaria. Lavoriamo su 6 tavoli, nel rispetto delle normative previste dal protocollo. Il programma di questi giorni prevede cinque sessioni di allenamento consecutive e una pausa. Al mattino iniziamo con circa tre quarti d'ora di riscaldamento e preparazione fisica, che precedono un paio d'ore al tavolo. Nel pomeriggio, dopo la parte al tavolo ci concentriamo sui parametri condizionali, ovvero la forza, la velocità e la resistenza. Si tratta di un primo periodo di attività, che sarà seguito ad agosto da altri due stage. Il nostro primo obiettivo agonistico, al momento, è costituito dai Campionati Europei individuali di Varsavia, che la European Table Tennis Union pare orientata a mantenere in calendario dal 15 al 20 settembre».