2020 Assemblea 01 minibanner

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Incontro sul web con le società sportive della Puglia 20 maggio 2020Le società e le associazioni sportive della Puglia hanno animato due piacevoli serate di dialogo e confronto ampio e approfondito.

Protagonisti i dirigenti di Tennistavolo Dolmen, Circolo Tennistavolo Molfetta, TT Maurizio Lembo Monopoli, TT Insieme Gravina, TT Foggia "L. Siani", TT Seven Club Bitonto, Sport 2000, TT Bari, TT L'Azzurro Molfetta, TT Ennio Cristofaro, TT Corato, TT UDAS, Fiaccola Castellana, Sport Centre Rutigliano, TT Trani, ASI Barletta, Circolo TT Taranto, TT Olimpia Martina, TT Laterza, TT Massafra, TT Spongano, TT Salento, TT Don Giuseppe Palamà, Utopia Sport, Gynnika Sport, Casarano TT, TT Otranto e Batti 5, guidati dalla presidente regionale Elvira Gattulli.

Si sono confrontati con il presidente federale Renato Di Napoli, il segretario generale Giuseppe Marino, i vicepresidenti Carlo Borella e Giacomo Barbieri, pugliese di Casamassima, e il direttore tecnico Matteo Quarantelli.

Il presidente Di Napoli si è rallegrato per le massiccia e qualificata presenza, efficace testimonianza del desiderio di comunicare da parte di tutti gli addetti ai lavori.

Ha raccontato la prima fase di Emergenza Sanitaria e ha analizzato la manovra economica varata lo scorso 28 aprile dal Consiglio Federale, per sostenere le società, base fondante della FITeT.

Ha esaminato inoltre il protocollo di comportamento, previsto per la ripresa delle attività di allenamento, e le responsabilità in carico alle società con riferimento alla messa in atto di tutte le misure volte a garantire la sicurezza. In questo senso gli Organi Federali stanno valutando la stipula di una polizza assicurativa, per coprire i rischi gravanti sui presidenti delle associazioni. 

Ha proseguito raccontando dell’incontro avuto, assieme agli altri presidenti di Federazione, con il presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli. Di Napoli ha sottolineato la comune preoccupazione per questa emergenza, in modo particolare per l'apertura delle palestre scolastiche, di cui si teme la sistematica chiusura da parte dei dirigenti scolastici. A questo proposito una soluzione del problema non potrà prescindere da un intervento a livello governativo.

La presidente del Comitato Regionale Puglia, Elvira  Gattulli, e il vicepresidente nazionale Giacomo Barbieri hanno confermato che la criticità riguardante l'impiantistica scolastica è molto sentito da tutte le associazioni del territorio.

Incontro sul web con le società sportive della Puglia 19 maggio 2020 2Ulteriore argomento di discussione è stato la sanificazione dei locali e delle attrezzature, in presenza dell'utilizzo degli impianti da parte di società di diverse discipline sportive.

Il vicepresidente Borella, successivamente, ha risposto alle domande relative all'attività agonistica e ha espresso cautela sulle tempistiche di ripresa delle gare. Le società presenti hanno, in gran parte, concordato sulla necessità di non avere fretta. Quando si tornerà a giocare i campionati, la Federazione ha assicurato il suo impegno, nell'ottica della formulazione di regolamenti che consentano alle associazioni di ridurre il più possibile i costi.

In un periodo di particolare difficoltà, si è sottolineato come un eventuale credito d'imposta (in discussione in una proposta di Legge in Parlamento) possa rappresentare, per le aziende che abbiano ancora la possibilità di destinare risorse alle sponsorizzazioni, uno strumento utile per continuare a sostenere le società sportive.

Il direttore tecnico Quarantelli ha affermato come la situazione in essere debba trovare tutti gli Operatori di settore disponibili a fare “Gioco di Squadra” per essere pronti a nuove sfide e più forti nella coesione.

Ha riferito che, riguardo all'esigenza sollevata da più parti relativamente all'attivazione di corsi rivolti ai tecnici, si sta attrezzando una piattaforma di contenuti sia per le attività abilitanti, che assegnano una qualifica, come quelle riferite ai tecnici sportivi, sia per altre iniziative legate all'aggiornamento e alla formazione degli operatori del progetto Scuole di Tennistavolo.

Si è ricordato, inoltre, che lo scenario delle attività svolte per via telematica possa funzionare, maggiormente, per la parte legata alle conoscenze, meno per quanto riguarda la sfera applicativa, richiamabile attraverso la pratica.

Verrà dunque creato un archivio di conoscenze e informazioni da mettere a disposizione di tutti per poi avviare corsi di formazione a distanza. Quando sarà possibile tornare a muoversi, si potranno organizzare su base territoriale delle attività connesse soprattutto alla metodologia dell'insegnamento, che richiede una condivisione in presenza

In questo periodo una buona parte dei tecnici federali si sta attivando in questo senso per offrire un servizio. Da giugno saranno dunque sviluppate attività ulteriori, oltre ai video legati al riscaldamento che sono già stati pubblicati sul canale YouTube della Federazione. Si tratterà di una risorsa aperta e consultabile sempre, che permetta a tutti di partecipare riproducendola personalmente.

Quarantelli ha infine spiegato che il progetto delle Scuole di Tennistavolo, alla cui fase di accreditamento hanno aderito 16 società pugliesi, ha l'obiettivo di dare una Visione più ampia, perché nasce con l'idea di aprirsi e di confrontarsi, mettendo insieme le molte anime dello sport, non solo quello di alto livello, ma anche quello per tutti coloro che amano stare in compagnia e giocare.

Si è poi discusso della possibilità di intensificare in questo periodo attività informali ma assai accessibili, come per esempio il ping pong all'aria aperta, e il presidente Di Napoli ha ricordato l'impegno della Federazione, fin dallo scorso anno, a favore di un progetto promozionale come il TTX.

Il segretario generale Marino ha descritto l’impegno sviluppato nel 2019, in collaborazione con la Federazione Internazionale, che ha avuto il suo apice il 6 ottobre in occasione del "Roma Ping Pong Fest" ai Fori Imperiali, una manifestazione che ha registrato un grandissimo successo. Nel corso del 2020, prima che l'emergenza sanitaria bloccasse tutto, sarebbe stato previsto un TTX Tour in tutto il nostro Paese.

Oltre a ciò ha presentato il progetto, nell'ambito del programma ErasmusPlus, che coinvolge altre dieci nazioni europee, che, una volta finanziato, permetterà di dare un ulteriore impulso in futuro all'attività del tennistavolo all'aperto.

Ci è poi soffermati sull'iniziativa "Racchette in Classe", alla quale hanno partecipato 12 associazioni pugliesi, e il presidente Di Napoli ha sottolineato che la Federazione riconoscerà un contributo a tutte le 57 società che l'abbiano almeno iniziato.

Il segretario generale Marino ha infine fatto riferimento a "TennistavolOltre", progetto in ambiente scolastico rivolto al settore paralimpico, che ha ricevuto notevoli riscontri nella scorsa stagione e nel quale la FITeT proseguirà il proprio impegno.

Riguardo proprio alla Puglia e non solo, Marino ha segnalato alle società presenti l'esistenza del bando "Sport - l'importante è partecipare" appena varato dalla Fondazione Con il Sud, per sostenere attività da attivare nel 2021, che mettano al centro la pratica sportiva come strumento per rafforzare le piccole comunità locali nelle Regioni meridionali.

Al termine, Di Napoli ha rimandato gli intervenuti alle prossime occasioni d'incontro, che certamente non mancheranno, per proseguire il proficuo confronto.