Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Incontro sul web con le società sportive della Liguria 18 maggio 2020Il giro di incontri e consultazioni delle associazioni e società sportive ha ieri pomeriggio coinvolto i sodalizi liguri.

I dirigenti di Toirano, TT Arma di Taggia, Victoria TT, Athletic Club, Libertas 3 AD, Villaggio Sport TT, TT Vallecrosia, TT Club la Spezia, TT Savona, Luigi Rum Compagnia Unica, TT Genova, TT Don Bosco Varazze e Centro Sportivo Baragallo, coordinati dal presidente del Comitato Regionale Maurizio Nazari, si sono ritrovati assieme al presidente federale Renato Di Napoli, al segretario generale Giuseppe Marino, al vicepresidente vicario Carlo Borella e al direttore tecnico Matteo Quarantelli.

Principale tema di approfondimento è risultato l’effetto destabilizzante dell'emergenza sanitaria che ha generato dubbi e preoccupazioni soprattutto in relazione all’utilizzo degli impianti e al riavvio della pratica.

Il presidente regionale Nazari ha confermato i problemi delle società della Regione riguardo l'impiantistica scolastica, innescando gli interventi che i vari dirigenti hanno calato all'interno delle loro criticità specifiche.

Il presidente Di Napoli ha spiegato quanto stia promuovendo in ambito istituzionale, sostenendo l'esigenza della nascita di un protocollo che accomuni i Ministeri di Sport, Scuola e Salute.

Con riferimento al protocollo emesso dalla Federazione per il riavvio dell'attività di allenamento da parte degli atleti d'interesse nazionale, il segretario generale Marino ha affermato che, viste le indicazioni ministeriali, la validità e l’efficacia sarà estesa fino alla prossima rivalutazione.

A questo riguardo, ci si è soffermati su alcuni aspetti da rispettare in occasione della riapertura delle palestre. In particolare si è parlato di sanificazione dei locali nei quali vengano svolte le attività pongistiche e di responsabilità a esse connesse.

Riguardo all'ipotetica data di ripresa dell'attività agonistica, il vicepresidente vicario Borella ha evidenziato che la priorità assoluta sarà la riapertura degli impianti ed il riavvio alla pratica sportiva. Sarà lo sviluppo dell'emergenza sanitaria a suggerire quali potranno essere le prospettive.

Le società hanno espresso un apprezzamento condiviso nei confronti dei provvedimenti intrapresi per sostenere il movimento nel suo complesso, cercando di non lasciare indietro nessuno.

Il direttore tecnico Quarantelli ha infine illustrato lo stato dell'arte del progetto Scuole di Tennistavolo, che nasce dal desiderio di valorizzare l'esperienza che parecchie società italiane stanno conducendo da molti anni, con i giovani, con gli adulti o con i veterani. Il tennistavolo è uno sport molto accessibile e molto apprezzato, proprio perché è un gioco, e quindi ha in sé elementi di notevole potenzialità nella sua diffusione, che si confida di riuscire a sviluppare con questa iniziativa.

La fase di accreditamento si è conclusa con l'adesione di quasi il 30% delle associazioni italiane ed è probabile che, nella prossima stagione il numero possa  aumentare e altre società si uniscano a quelle già coinvolte, per formare una rete che rappresenti ancora meglio il nostro sport. Le realtà liguri aderenti risultano cinque: TT Genova, Athletic Club, TT Segesta Nova, TT Arma di Taggia e TT Don Bosco Varazze.

Questa iniziativa permetterà anche di accedere a una serie di contributi di aggiornamento e di formazione, disponibili, a partire dal mese prossimo sul canale Youtube della FITeT come è stato fatto recentemente con la playlist di esercizi fisici per l'attivazione e il riscaldamento.

Saranno inoltre programmati alcuni incontri periodici di interesse per i tecnici.

Al termine ci si è lasciati con l’auspicio dei presenti di potersi ritrovare a breve scadenza.