Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Teco Corte Auto Cortemaggiore vincitrice della Coppa Italia 2020 femminileAl PalaTennistavolo “Aldo De Santis” di Terni la Teco Corte Auto Cortemaggiore ha festeggiato la conquista della prima Coppa Italia della sua storia. Le ragazze allenate da Olga Dzelinska, dopo aver sconfitto in semifinali le detentrici della Brunetti Castel Goffredo, in finale hanno battuto per 3-0 la Polisportiva Bagnolese Panino LAB, priva della belga Margo Degraef, vittima di un’influenza intestinale.

L’ha sostituita Cristina Semenza, che aveva previsto di fare il tecnico e invece è stata costretta anche ad andare in campo. Lo ha fatto benissimo affiancando la compagna Veronica Mosconi in un doppio che si è rivelato molto equilibrato.

Arianna Barani e la russa Valentina Sabitova si sono assicurate agevolmente il primo set (11-2) e le mantovane hanno risposto imponendosi nel secondo (11-9) e nel terzo (11-9). Il quarto ha visto il ritorno delle magiostrine, che sono state rimontate da 8-5 a 8-8 e sono poi salite alla doppia palla set, sfruttando la seconda. Alla “bella” si è lottato punto a punto fino al 9-9 e Barani e Sabitova hanno arpionato gli ultimi due scambi.

Nel primo singolare Ruta Paskauskiene ha dominato il primo set fino al 9-4, è stata recuperata da Tian Jing (9-9) e ha incamerato gli ultimi due punti. Nel secondo è volata di nuovo sul 9-4 e questa volta ha proseguito la sua marcia. Sul 2-0 del terzo parziale, l’italo-cinese ha chiesto l’interruzione per un accenno di tachicardia, ha ripreso dopo pochi minuti e, pur impegnandosi, non è riuscita ad arginare la lanciatissima lituana.

Si sono poi affrontate Sabitova e Mosconi e la russa sul 7-7 ha imposto il decisivo break di 4-0. Nella seconda frazione dall’8-5 è stata raggiunta (8-8), non ha sfruttato un set-point (10-9), ma il secondo (11-10) le ha dato il 2-0. Nel terzo parziale c’è stato equilibrio, dal 5-5 però Sabitova ha fatto filotto e sul 10-6 ha concretizzato il primo match-point. La piacentine hanno dunque riscattato la sconfitta patita per 3-1 ieri nel girone di qualificazione.

La società del presidente Ettore Dernini è approdata dunque al secondo trofeo, dopo lo scudetto del 2015, una bellissima soddisfazione per Dzelinska, che allora era atleta e oggi coach. Applausi anche alla Bagnolese, arrivata con merito in finale e poi sfortunata a non potersi giocare al meglio le sue carte, schierando la formazione al completo. Le premiazioni sono state effettuate dall'assessore allo Sport del Comune di Terni, Elena Proietti, e dal presidente della FITet, Renato Di Napoli.. Al terzo posto si sono classificate la Brunetti Castel Goffredo e il Tennistavolo Norbello.