Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Kang Zhihao Il Circolo Prato 2010 2019 2020Dopo il via del girone di ritorno, la serie A1 maschile completerà domani la prima metà della regular season, con il recupero fra le due matricole Tennistavolo Genova Cervino e Il Circolo Prato 2010. Sono appaiate al quinto posto in classifica con quattro punti, e la sconfitta del Cral Comune di Roma, che li inseguiva a una lunghezza alla fine dell'andata, ha sancito la loro qualificazione alla Coppa Italia, manifestazione alla quale i liguri hanno partecipato già due volte e i toscani una, in quanto capolista  in serie A2.

Si tratta di un primo traguardo stagionale raggiunto, ma il secondo e più importante sarà la salvezza. In quest'ottica il confronto diretto delle ore 20,30 nel fortino genovese di via Odero 1 metterà in palio punti preziosi per allontanarsi dalla zona retrocessione e magari, volendo essere ulteriormente ottimisti, per avvicinarsi ai playoff. Arbitrerà Gianbeppe Cuatto e ci sarà la diretta Facebook sulla pagina del club ligure al link https://www.facebook.com/ttgenova/.

Il TT Genova ha messo insieme il suo bottino, pareggiando contro il Vigevano Sport - Cipolla Rossa di Breme e i campioni d'Italia della Top Spin Messina e battendo per 4-0 il Cral Comune di Roma. «Abbiamo allestito una squadra - racconta coach Alessandro Quaglia - che potesse puntare alla salvezza e dare l'opportunità al 16enne Andrea Puppo di esordire in A1 in un gruppo competitivo. Abbiamo fatto il possibile, ma anche gli altri non sono stati a guardare. Il campionato è molto bello e, se la Top Spin non avesse il portoghese João Monteiro, sarebbe di un equilibrio mai visto. Complessivamente abbiamo raccolto poco nelle prime tre partite, perdendo per 4-2 con Carrara, con grandi chance di pareggiare, e pareggiando con Vigevano. con notevoli opportunità di vincere. C'era amaro in bocca per quei due punti lasciati per strada, poi però il successo con Roma e il 3-3 di Messina mi hanno confortato molto. Anche nella gara più recente contro l'Apuania abbiamo dato battaglia e avremmo meritato qualcosa in più. Sono soddisfatto, perché siamo in partita contro chiunque. Il russo Mikhail Paikov è un giocatore molto forte, soprattutto nella prima parte dello scambio. Il nigeriano Olajide Omotayo sta dando ciò che mi attendevo da lui. È un serio professionista, come Paikov, ed entrambi mi hanno sorpreso positivamente per il loro attaccamento alla squadra. Olajide è anche per gran parte del tempo qui a Genova e si allena spesso con noi, rappresentando una risorsa in più. Andrea Puppo ha iniziato molto male, mi sarei aspettato un avvio migliore, nonostante fosse al suo debutto nel massimo campionato. Scendeva in campo con poca fiducia. La partita persa contro Gabriele Piciulin per il pareggio nella prima giornata lo ha condizionato molto. Ha ceduto al quinto set anche ad Alessandro Baciocchi e all'ucraino Viktor Yefimov. Si è allenato molto ed è cresciuto, ora lo vedo molto motivato. Due settimane fa è stato a Blegny, per prepararsi con Omotayo con la Nazionale belga. Per lui è stata un'esperienza valida. L'accesso alla Coppa Italia non era scontato e siamo felici di esserci. Sarà l'occasione buona per impiegare anche il nostro quarto atleta Enrico Puppo, che è importante al nostro interno. È stato uno degli artefici della promozione dalla A2 e finora l'ho schierato solo una volta. Ci avviciniamo alla gara con Prato con grande attesa. Il cinese Kang Zhihao alterna prestazioni strabilianti ad altre meno, il russo Arseniy Gusev si sta ambientando bene in Italia e Johnny Oyebode è capace di tutto e del contrario di tutto, essendo ancora così giovane. Ritengo che sia un confronto da 50% di possibilità di farcela per ognuno. Combatteremo al massimo delle nostre possibilità, come siamo abituati a fare».

Il Circolo ha al suo attivo le vittorie per 4-1 sull'A4 Verzuolo Tonoli-Scotta e per 4-2 sul Vigevano Sport. «Finora - afferma il tecnico Michael Oyebode - sono soddisfatto, anche se forse avremmo potuto ottenere un punto contro l'Apuania. La sconfitta contro Roma è stata netta, in modo anche un po' sorprendente, d'altro canto il primo successo su Verzolo non era pronosticabile e ci ha regalato una grande emozione, come anche la rimonta, in una sfida molto sofferta, contro Vigevano Sport, nella quale i ragazzi hanno dimostrato orgoglio e volontà di vincere, supportati dalla società e dai nostri tifosi. La Coppa Italia è già un bel traguardo raggiunto. Il cinese Kang Zhihao è entrato bene nei nostri meccanismi ed è sempre pronto a dare tutto. Può vincere contro chiunque e infatti ha superato Ivonin, Vlasov e Yefimov e ha portato al quinto Tokic e Ismailov, con i quali conduceva rispettivamente per 2-1 e 2-0. Dei più forti ha perso nettamente solo contro Monteiro. Sto invece ancora aspettando il miglior Gusev, che è forte fisicamente e tecnicamente, ma deve ancora un po' capire come portare a casa i risultati. Sto parlando molto con lui e infatti nell'ultima gara contro Vigevano ha conquistato entrambi i punti. Per quanto riguarda, Johhny, ha solo 17 anni ed è ancora in fase di maturazione. Qui a Prato l'ambiente è sereno e la società lo sta aiutando, come pure in Nazionale. Anche la mia presenza lo tranquillizza. Finora ha portato due successi pesanti su Abusev e Shamruk. Tecnicamente e tatticamente sta migliorando e deve anche progredire dal punto di vista psicologico e capire meglio le sue potenzialità. Il tempo è dalla sua parte. Ora ci aspetta il TT Genova e abbiamo visto tutti, contro Roma e a Messina, di cosa sia capace. Ha un terzetto molto valido. Paikov è solido e Omotayo è il giocatore del nostro campionato con la posizione più alta nella classifica mondiale, meglio anche di Monteiro. Andrea Puppo ha dato 3-1 a Marco Rech Daldosso. Penso che fra noi e loro possa uscire qualsiasi risultato. Sono fiducioso nella mia squadra, daremo battaglia e sono convinto che il risultato sarà positivo. Se facciamo bene ciò che sappiamo, gli avversari devono essere preoccupati. Il fatto che sia la Top Spin sia il Milano Sport abbiamo schierato Monteiro e Vlasov è un motivo di orgoglio per noi. Evidentemente ci temevano».

Nella foto di Alex Meucci, Kang Zhihao (Il Circolo Prato 2010) in azione