Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ruta Paskauskiene Cortemaggiore 2019 2020 2La Teco Corte Auto Cortemaggiore, nel posticipo della prima giornata di ritorno di serie A1 femminile, ha battuto al Palasport di via Brighenti per 4-1 il Quattro Mori Cagliari. Le ragazze guidate da Olga Dzelinska hanno così  superato al comando le campionesse d'Italia della Brunetti Castel Goffredo. Martedì alle ore 19 al PalaTennistavolo "Elia Mazzi" ci sarà il recupero del confronto diretto dell'ultimo turno di andata.

Nel primo singolare Ruta Paskauskiene (nella foto di Pierluigi Roncallo) è volata sul 9-3 e si è aggiudicata senza fatica il primo set. Nel secondo Mihaela-Suzana Encea si è portata sul 2-1, per poi subire otto punti consecutivi dell'avversaria, che hanno nuovamente squilibrato la situazione.

Il terzo parziale è stato il più equilibrato e la romena lo ha condotto per 6-4. È stata recuperata (6-6) e dal 7-7 è salita sul 9-7. La lituana con un break di 3-0 si è procurata un set-point (10-9), che le è stato annullato. Ne ha avuto un secondo (11-10) e l'ha sfruttato.

Nella sfida fra le due più giovani, Andreea Teodora Clapa è scattata sul 4-1 e non si è più fermata. Nel secondo set Valentina Roncallo ha avuto un buon avvio (3-0) ed è stata rimontata (3-3). Dal 5-5 Clapa ha allungato (8-5) e, dopo il rientro dell'atleta di casa (8-7), ha messo a segno lo spunto definitivo. Nella terza frazione è ripartita lanciata (4-1) e ha ampliato il margine (8-2). Roncallo ha avuto una bellissima reazione (8-8), ma sul 9-9 Clapa ha ottenuto gli ultimi due punti.

Valentina Sabitova contro la difesa Wei Jian ha fatto le prove generali del match che potrebbe opporla alla cinese Li Xiang nel recupero di martedì. Partenza convincente la sua (3-0), alla quale, dopo due punti dell'italo-cinese, è seguito un forcing inarrestabile verso il traguardo. Nel secondo set la russa dal 4-4 si è proiettata sul 7-4 e non si è più fatta raggiungere.

Wei Jian ha assunto l'iniziativa nel terzo parziale (6-1) e dal 7-2 è stata riavvicinata (7-6) ed è riuscita lo stesso a guadagnarsi due set-point (10-8), che sono sfumati. Sabitova ha mancato la sua opportunità (11-10) e al terzo tentativo (12-11) la portacolori del Quattro Mori  è stata efficace. Al ritorno al tavolo la russa ha provato la fuga (4-2) e ha insistito nel suo sforzo (7-4), non trovando più resistenza.

Paskauskiene è andata in testa contro Clapa (5-2) e  ha gestito il vantaggio a suo piacimento. Stesso andamento nel secondo set e questa volta la giovane romena ha impattato (5-5). La lituana è ripartita (8-6) e non ha più rallentato.

Clapa ha spinto in apertura di terzo parziale (2-0), è stata riassorbita (2-2) ed è riscattata (5-3), venendo riagganciata (8-8). Si è issata a due set-point (10-8), che non ha concretizzato, mentre sull'11-10 Paskauskiene è stata lucida e implacabile.

Encea ha giocato d'anticipo (5-1) contro Sabitova, che è stata pronta a ricucire il gap (5-5). Punto a punto si è arrivati al 9-9 e qui la beniamina locale ha stretto i tempi, Ha preso l'abbrivio per scappare nel secondo parziale sul 3-0 e poi sul 7-1, mettendo in cassaforte il 2-0. Nella terza frazione il trend si è confermato (4-1). Dal 7-3 la romena è rientrata (7-7). L'ulteriore sprint di Sabitova ha fruttato tre match-point (10-7) e il terzo ha dato il via ai titoli di coda.

Ruta Paskauskiene - Mihaela-Suzana Encea 3-0 (11-4, 11-3, 12-10)

Valentina Roncallo - Andreea Teodora Clapa 0-3 (5-11, 8-11, 9-11)

Valentina Sabitova - Wei Jian 3-1 (11-4, 11-5, 11-13, 11-5)

Ruta Paskauskiene - Andreea Teodora Clapa 3-0 (11-5, 11-7, 12-10)

Valentina Sabitova - Mihaela-Suzana Encea 3-0 (11-9, 11-3, 11-9)