Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

SantEspedito promossa in serie A2 2018 2019Si è concluso il campionato nei quattro gironi di serie B1 maschile e sono state promosse il A2 l'A4 Verzuolo, gli Alfieri di Romagna, la Sant'Espedito e la Top Spin Messina.

Nel girone A l'A4 Verzuolo Tonoli-Scotta ha raggiunto l'obiettivo con due giornate d'anticipo e ha chiuso la stagione con 22 punti, frutto di undici vittorie e tre sconfitte. Valentino Piacentino è rimasto imbattuto (13 successi su altrettante partite) e l'altro trascinatore è stato Francesco Calisto (30-5). Sono stati impiegati anche Giovanni Damasco (8-12), Mattia Foglia (12-18) e Luca Boscolo (0-2). Alle spalle dei cuneesi si sono piazzati il Tennistavolo Romagnano (20), l'Apuania Carrara (18), il TT Biella Carrozzeria Campagnolo e il TT Acsi Pisa (16), lo Zerosystem Villa d'Oro Modena (12) e l'Aon Milano Sport e il TT Marco Polo - A&G (4). Milanesi e bresciani sono retrocessi in B2.

Nel girone B gli Alfieri di Romagna hanno totalizzato 22 punti, con 11 vittorie e tre battute d'arresto, puntando su Alessandro Ruscelli (24-10), Petrica Nita (20-9) e Matteo Monaco (17-14). Ha disputato due gare, perdendole, anche Daniela Nita Viorica. I forlivesi hanno preceduto lo Juvenes San Marino (20), l'UPR Montemarciano e la Polisportiva Bissuola Mestre (16), il CIATT Firenze e il TT Isontino (14), la Vergati TT Sarmeola (10) e il Redentore 1971 Este (0). Sarmeola ed Este scendono in B2.

Nel girone C la Sant'Espedito Napoli (nella foto da sinistra Francesco Palmieri, il tecnico Davide Guidone, Vittorio Pappaianni e Csaba Kun) ha tagliato il traguardo con una giornata d'anticipo, con percentuali sopra l'80 % per Kun (25-5) e Palmieri (25-5) e oltre il 70% per Pappaianni (20-8). I partenopei hanno concluso da dominatori con 28 punti in 14 incontri, davanti all'Antoniana TT Pescara (24), al CSI Tennistavolo Cava (18), all'AD Fondana Tennistavolo (12), a TT Ariano Irpino e Tennistavolo Pozzuoli (10), a TT Eureka Roma (8) e a Eos Roma Titan (2). Le due capitoline lasciano la categoria.

Il girone più combattuto è stato il D, il cui ha prevalso la Top Spin a pari merito con il TT Città di Siracusa a quota 26. A far pendere la bilancia dalla parte dei messinesi sono stati gli scontri diretti (5-4 per Siracusa all'andata e 5-2 per Messina al ritorno). Il mattatore è stato Alessandro Di Marino (29-3), ma si sono disimpegnati bene anche Giuseppe Quartuccio (8-2), Simone Sofia (12-5) e Giovanni Caprì (20-9). È andato in campo anche Mario Soraci (0-3). Dietro la coppia regina si sono piazzati la Pongistica Messina (16), il TT Vi.Ga.Ro. Siracusa "A" e la Marcozzi Cagliari (12), il TT Vi.Ga.Ro. Siracusa "B" e lo Sportenjoy Rosanero (10) e il Tennistavolo Castrovillari (0). Sportenjoy e Castrovillari scivolano in B2.