Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Podio singolare di quarta categoria di Nove marzo 2019La palestra comunale di via Brenta a Nove (Vicenza) ha accolto i protagonisti del torneo nazionale di quarta categoria, il cui onere organizzativo è stato assunto dal TT9 Asd. Nel singolare il 16enne Davide Poloniato (Polisportiva Treviso) e il 24enne Andrea Calabrese (GSTT San Salvatore), teste di serie numero 1 e 2, si sono dati l'appuntamento in finale ed entrambi non l'hanno mancato.

Alla fine ha prevalso per 3-1 (11-6, 14-2, 8-11, 11-7) la maggiore esperienza di Calabrese, che precedentemente aveva prevalso negli ottavi per 3-0 (11-3, 11-6, 13-11) su Alberto Guarnerio (Polisportiva San Giorgio Limito), nei quarti per 3-0 (11-5, 12-10, 11-9) sul n. 6 Marco Farina (Anspi Tennistavolo Cortemaggiore) e in semifinale per 3-1 (11-9, 13-11, 2-11, 13-11) sul n. 5 Maurizio Castagno (Regaldi Novara).

Poloniato ha avuto un crescendo di difficoltà, partendo dal 3-0 (11-6, 12-10,11-6) su Carlo Castelvetro (TT Castiglione di Ravenna), passando per il 3-1 (13-11, 12-10, 9-11, 11-7) su Alioscia Marchi (Tennistavolo Arengario Monza) e terminando con il 3-2 (11-6, 11-8, 6-11, 9-11, 11-8) sul n.3 Mirko Berti (TT Libertas Challant).

Podio doppio di quarta categoria di Nove marzo 2019Si è disputato anche il doppio e a mani basse hanno vinto Igor Milic (TTK Marling) e Poloniato, che hanno inflitto un 3-0 (11-8, 12-10, 11-8) a Matteo Fantoni (Polisportiva Colognola ai Colli) e ad Alessandro Mazza (Unione Sportiva Sarmeola). La loro par condicio pongistica è stata perfetta, perché non hanno concesso set a nessuno: 11-6, 11-4, 11-9 su Mattia Daverio e Fabio Tulli (Tennistavolo Varese),  11-8, 11-5, 12-10 su Claudio Busato  e Massimo Filippi (Primavera Buttapietra) e 11-4, 11-5, 11-6 su Marco Mocellin e Renzo Renso (TT9).

Fantoni e Mazza hanno corso più di un rischio contro Philipp Pedron (Amateursportclub Auer Ora) e Patrick Segnan (Amateurspotclub Neugries), superati per 3-0 (12-10, 11-9, 13-11), e soprattutto contro Calabrese e Bishal Ghizzoni (Anspi Tennistavolo Cortemaggiore), fermati per 3-2 (13-11, 8-11, 11-8, 9-11, 11-7), per poi passeggiare (triplice 11-3) nella sfida dei quarti che li opponeva a Enea Coslovich (Tennistavolo Arengario Monza) e a Marchi.