Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eppan Tischtennis Raiffeisen Si deciderà alla "bella" il quarto di finale playoff di serie A1 femminile fra la Polisportiva Bagnolese Panino LAB e l'Eppan Tischtennis Raiffeisen (nella foto al completo). La sfida si svolgerà questa sera, con inizio alle ore 18,30, alle scuole medie di via Matteotti 23 a Bagnolo San Vito.

Dopo il 4-0 casalingo delle bolzanine e il 4-1 davanti al loro pubblico delle mantovane, le ragazze guidate dal coach russo Dmitriy Samsonov avranno ancora il fattore campo dalla loro parte e due risultati su tre a loro favore. Essendosi classificate al terzo posto al termine della regular season, contro il sesto delle avversarie, passeranno il turno in caso di vittoria e anche di pareggio.

«Penso che le due squadre si equivalgano - spiega il dirigente responsabile del settore tennistavolo della Bagnolese, Paolo Frigeri, - . Tecnicamente forse sono più forti loro, ma noi suppliamo con un gran cuore, che, con il sostegno del pubblico, trova le condizioni ideali per esprimersi. Lotteremo alla morte fino alla fine e sono certo che non sia necessario caricare le ragazze. Sono talmente motivate e concentrate che faranno una grande partita. Prevarrà chi avvertirà di meno la tensione e la paura di sbagliare. Sarà una partita combattuta, al di là di quello che potrà essere il punteggio finale, per spettatori dai cuori forti. È una partita che sentiamo molto in paese e stiamo facendo una buona pubblicità. Anche gli organi di informazione locale ci stanno seguendo. C'è un bel fermento attorno, che aiuta l'ambiente a vivere appieno l'evento. La nostra capitana Cristina Semenza è l'anima del tennistavolo a Bagnolo, in campo e fuori, e ha una grande grinta, che riesce a trasmettere anche alle compagne. Contiamo anche molto su Veronica Mosconi e su Mihaela Encea e chissà che Alessia Turrini, che si sta allenando bene, non ci faccia la sorpresa di giocare».

L'Eppan dovrà puntare a tutti i costi al successo. «Dopo l'andata e il ritorno - afferma il dirigente Sandro Vivarelli - credo che sia difficile fare qualsiasi tipo di pronostico. Sono gare in cui tutte le atlete possono vincere contro tutte, è chiaro che la bilancia si sposta dalla loro parte se si pensa che il pareggio sarebbe loro sufficiente. Si tratta di un vantaggio notevole . Ce la giocheremo comunque senza timore. Ritengo che ci sarà molto equilibrio. Nel ritorno abbiamo ceduto per 4-1, perdendo però due match al quinto set con Giulia Cavalli contro Encea e Denisa Zancaner contro Semenza. La sconfitta in apertura di Debora (Vivarelli, ndr) per mano di Semenza ha messo il confronto subito in salita». A Bagnolo il tecnico Jason Davide Luini avrà a disposizione anche Evelyn Vivarelli, bravissima a raggiungere i quarti agli Assoluti di Bolzano, battendo Semenza negli ottavi. «Per noi raggiungere la semifinale - continua Vivarelli - sarebbe importante e nobiliterebbe una stagione nella quale, anche per via degli infortuni, non siamo stati all'altezza del recente passato. Se non ce la faremo la Bagnolese sarà una meritatissima semifinalista, essendo stata protagonista di una grande regular season. Noi comunque proveremo con tutte le nostre forze ad andare avanti».

La squadra che si qualificherà affronterà in semifinale la Teco Corte Auto Cortemaggiore.