Banner MINI bando Over65 B 3

Danilo Faso e Francesco Trevisan primi allEurotalents Pre Selection Camp II 2022 di KiskunfélegyhazaSono le prime due teste di serie, ma non c'è nulla di scontato in una finale tutta italiana fra i fantastici Danilo Faso e Francesco Trevisan ai Campionati Europei Under 13 di Zagabria. Prima di tutto perché in una manifestazione di tale prestigio le pressioni si sprecano e bisogna essere bravi a dominarle e poi perché la concorrenza è stata di altissimo livello.

Le semifinali, in cui Faso, guidato in panchina da Emmanuele Delsante, ha battuto per 3-0 (12-10, 11-6, 11-8) il turco Kenan Kahraman, e Trevisan, seguito da Gianluca Abbaticchio, ha superato per 3-1 (13-11, 11-7, 10-12, 11-5) il polacco Jan Mrugala, sono state due partite meravigliose, ricche di scambi spettacolari. Pare incredibile che, a 13 anni e anche meno, si possa giocare così a tennistavolo e invece i quattro ragazzini impegnati ci hanno dimostrato che ne sono capaci.

Alle ore 18, dunque, al tavolo 1, in diretta streaming al link https://www.ettu.tv/en-int/livestream/table-1-european-u13-championships--day-5/1620640, l'Italia festeggerà la prima finale in famiglia in una rassegna continentale e, comunque andrà, arriverà il terzo titolo di singolare giovanile della storia, dopo quelli conquistati da Giovanni Bisi nel 1975, proprio a Zagabria, e da Leonardo Mutti nel 2010 a Istanbul, entrambe le volte fra i cadetti. Fra i Masters si sono imposte Edith Santifaller nell'Over 70 nel 2003 a Courmayeur e Rita Pogosova nell'Over 70 nel 2022 a Rimini.

Faso ha recuperato da 2-5 a 6-5, ha mancato tre set-point (10-7) e al quarto (11-10) è stato efficace. Nel secondo parziale dal 4-4 si è portato sul 7-4 e si è procurato cinque palle set (10-5), sfruttando la seconda. Alla ripresa del gioco dal 6-6 è scappato sul 9-6, è stato rimontato (9-8) ed è andato fino in fondo.

Trevisan dal 4-4 è salito sul 7-4, non ha concretizzato tre  set-point (10-7), ne ha annullato uno (10-11) e al suo quarto (12-11) ha colpito. Nel secondo parziale dal 2-4 ha reagito (6-4), è stato raggiunto (6-6) ed è ripartito (8-6), non fermandosi più.

Il terzo set è stato lotta punto a punto e Mrugala ha fallito la prima chance di prolungare la gara (10-9) e alla seconda (11-10) ha centrato l'obiettivo. Dopo il cambio di campo, Trevisan dal 3-3 ha allungato (8-3), ha ceduto due scambi (8-5) e si è preso di forza gli ultimi tre.