Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Debora Vivarelli al Tokyo Metropolitan GymnasiumIl conto alla rovescia sta incalzando. La cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Tokyo si svolgerà venerdì 23 luglio alle 20 giapponesi (le nostre 13) e le gare del tennistavolo entreranno in scena, al Tokyo Metropolitan Gymnasium, sabato alle 2 della notte in Italia, con il preliminary round dei singolari, per proseguire con gli ottavi del doppio misto alle 4,15. Le altre due sessioni della prima giornata, che coinvolgeranno il primo turno dei singolari, saranno alle 7,15 (con l'azzurra Debora Vivarelli, nella foto, opposta alla vincente fra l'australiana Lay Jiang Fang e la cubana Daniela Fonseca Carrazana) e alle 12,30 italiane.

Ieri sono stati effettuati i sorteggi dei tabelloni e il programma agonistico, che andrà avanti fino a venerdì 6 agosto, con le finali per il bronzo e per l'oro a squadre maschili, può essere consultato sul sito dei Giochi, al link https://olympics.com/tokyo-2020/olympic-games/en/results/table-tennis/olympic-schedule-and-results.htm.

Nel singolare maschile la prime due teste di serie (allegata la seeding list completa) sono i cinesi Fan Zhendong e Ma Long, con quest'ultimo che difenderà il titolo conquistato a Rio 2016. Alle loro spalle è in agguato il 18enne Tomokazu Harimoto, che vorrebbe tanto sfruttare l'atmosfera di casa, anche se non ci sarà il pubblico, per compiere un'impresa che sarebbe clamorosa.

Ci sono poi il brasiliano Hugo Calderano, il taipeano Lin Yun-Ju, lo svedese Mattias Falck, il tedesco Dimitrij Ovtcharov, bronzo a Londra 2012, e il suo conazionale Timo Boll.

Nel femminile la Cina affida le sue chance di salire sul primo gradino del podio a due esordienti ai Giochi come Chen Meng e Sun Yingsha e il Paese ospitante ripone le sue speranze di medaglia in Mima Ito e Kasumi Ishikawa, che le seguono al terzo e al quinto posto, intervallate dalla taipeana Cheng I-Ching, che ha raggiunto i quarti a Rio 2016. Completano il gruppo delle prime otto la singaporeana Feng Tianwei, la coreana Jeon Jihee e l'hongkonghese Doo Hoi Kem (allegata la lista).

Nel doppio misto, che sarà per la prima volta alla rassegna a cinque cerchi, i campioni mondiali in carica cinesi Xu Xin e Liu Shiwen avranno il pronostico dalla loro parte e dovranno guardarsi soprattutto dai nipponici Jun Mizutani e Mima Ito (lista allegata).

In entrambe le competizioni a squadre (allegate liste maschile e femminile) la Cina ha nel mirino il quarto oro consecutivo e le due altre nazioni che hanno raggiunto entrambe le finali nelle scorse tre edizioni sono il Giappone e la Germania.