Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Nazionale maschile ai Campionati Europei Under 19 2021 a VarazdinDopo la squadra femminile, anche l'Italia maschile è stata eliminata nei quarti di finale della gara a squadre dei Campionati Europei Under 19 di Varaždin, in Croazia.

Gli azzurri di Lorenzo Nannoni e Ivan Malagoli, sospinti da un ottimo John Michael Oyebode, che ha sfiorato la doppietta, sono stati battuti per 3-1 dalla talentuossima Romania, composta da Darius Movileanu, Andrei Teodor Istrate ed Eduard Ionescu, i primi tre del ranking mondiale Under 17. Proseguiranno il loro percorso dal 5° all'8° posto, affrontando la Germania alle ore 19.

Nel primo singolare Ionescu è scattato lanciato (7-2) e ha conquistato il primo parziale. Nel secondo ha condotto sempre John Michel Oyebode, che ha mancato un set-point (10-9), ne ha annullati tre al romeno (10-11, 11-12, 12-13) e alla sua seconda oppportunità (14-13) ha chiuso i conti. Il sardo ha dominato la terza frazione (7-2) e se la è aggiudicata agevolmente. Nella quarta si è portato sul 5-2, prima di subire sette punti di seguito (5-9) ed essere costretto alla "bella". Oyebode ha cambiato campo indietro (2-5) e dal 5-7 con un break di 6-0 si è preso il match.

Andrea Puppo poco ha potuto nel primo set contro Movileanu. Nel secondo ha preso il largo (6-1) ed è stato rimontato fino al 7-4 e poi dal 9-4 al 9-8. Ha avuto due set-point (10-8), che sono sfumati, e il romeno sull'11-10 ne ha approfittato. La terza frazione dal 4-4 in poi è stata appannaggio di Movileanu, che ha così completato il suo compito.

Marco Cappuccio è stato bravissimo a tenere testa a Istrate, a cancellargli due palle set (8-10) e ad andare a segno alla sua prima chance (11-10). C'è stato equilibrio anche nel secondo parziale e questa volta è stato il romeno a imporsi ai vantaggi, per poi fare andatura di testa nelle due frazioni successive.

Oyebode ha iniziato il quarto singolare nel migliore dei modi e ha conquistato il primo set. Nel secondo Movileanu dal 4-4 ha avuto il sopravvento. L'azzurro è tornato a essere molto efficace nel terzo parziale (6-3) e ha conservato il margine fino al termine. Al ritorno al tavolo il romeno ha invertito la tendenza (6-1) e, dopo essere stato raggiunto a quota 7, ha trovato lo spunto decisivo per rinviare l'esito al quinto set. L'andamento si è ripetuto con Movileanu avanti (5-1), Oyebode convincente in recupero (8-8) e il finale favorevole al suo rivale.

John Michael Oyebode - Eduard Ionescu 3-2 (5-11, 15-13, 11-5, 5-11, 11-7)

Andrea Puppo - Darius Movileanu 0-3 (6-11, 10-12, 6-11)

Marco Cappuccio - Andrei Teodor Istrate 1-3 (12-10, 10-12, 6-11, 4-11)  

John Michael Oyebode - Darius Movileanu 2-3 (11-6, 8-11, 11-8, 9-11, 8-11)

Nella foto gli azzurri, da sinistra John Michael Oyebode, Federico Vallino Costassa, Andrea Puppo, Tommaso Giovannetti e Marco Cappuccio