2020 Assemblea 01 minibanner

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Fan Zhendong e Ma Long secondo e primo alle ITTF Finals 2020Le Bank of Communications 2020 ITTF Finals si sono concluse a Zhengzhou con un ritorno sul trono e una conferma ai massimi livelli. I successi hanno sorriso a Ma Long (testa di serie numero 3), che è andato a segno per la sesta volta, dopo le vittorie del 2008, 2009, 2011,  2015 e 2016, e a Chen Meng (n. 1), che si è aggiudicata la quarta edizione consecutiva della manifestazione.

Il campione olimpico di Rio 2016 e tre volte iridato si è ripreso il primo gradino del podio che gli sfuggiva dal 2 giugno 2019. Dopo il terzo trionfo ai Mondiali di Budapest del 28 aprile, con il 4-1 in finale sullo svedese Mattias Falck, aveva prevalso nel China Open di Shenzhen, battendo nell'atto conclusivo per 4-0 il connazionale Lin Gaoyuan.

Da quel momento però aveva collezionato una serie di delusioni, per uno come lui abituato a primeggiare. Aveva perso nei quarti al Japan Open per 4-1 da Fan Zhendong, in finale al Korea Open per 4-1 da Xu Xin, in semifinale all’Australian Open per 4-2 da Wang Chuqin, si era piazzato quarto alla World Cup, sconfitto in semifinale per 4-2 dal giapponese Tomokazu Harimoto e nella finale per il terzo posto per 4-3 dal taipeano Lin Yun-Ju, e aveva ceduto in finale per 4-1 a Fan Zhendong alle Grand Finals. Nel 2020 è stato superato in finale per 4-0 da Xu Xin al German Open, negli ottavi per 4-3 da Wang Chuqin al Qatar Open e in finale per 4-3 da Fan Zhendong ai campionati nazionali cinesi e la scorsa domenica alla World Cup di Weihai.  

La rivincita troppo a lungo covata è arrivata oggi e il Drago ha avuto la meglio su Fan Zhendong (n. 1) per 4-1 (13-11, 11-7, 12-10, 9-11, 11-8). Nel primo parziale Fan non ha sfruttato un set-point (10-9) e Ma Long, dopo aver mancato la prima chance (11-10), ha colpito alla seconda. Nella seconda frazione è salito sull’8-4 e, dopo tre punti consecutivi dell’avversario, ha imposto un break decisivo di 3-0.

Il 32enne di Anshan ha insistito, incamerando anche il terzo set ai vantaggi e nel quarto finalmente Fan Zhendong è riuscito ad accorciare le distanze. Avrebbe potuto essere l’inizio della rimonta, invece è stato il canto del cigno e la rinascita di Ma Long. Il 23enne di Canton aveva sollevato il trofeo nel 2017 e nel 2019 e ha fallito il tris.

Wang Manyu e Chen Meng seconda a prima alle ITTF Finals 2020Se Ma Long ha riassunto lo scettro, Chen Meng non lo mai lasciato e dopo la medaglia d’argento ai Mondiali dello scorso anno, nei quali ha ceduto il passo per 4-3 a Liu Shiwen, ha trionfato agli Open di Cina, Corea e Svezia, alla World Cup e nelle Grand Finals e nel 2020 al German Open, al Qatar Open e nella recente World Cup.

Oggi la numero 1 del ranking ITTF ha disposto per 4-1 (11-9, 11-13, 14-12, 11-8, 11-5), in un’ora di gioco, della connazionale Wang Manyu (n. 4), che in semifinale era stata capace di annientare la resistenza della giapponese Mima Ito (n. 2). È stata la replica del risultato dello scorso anno.

La 26enne di Tsingtao ha messo in carniere il primo e il terzo set e la sua 21enne rivale il secondo, tutti tiratissimi. Il resto è stato una cavalcata di Chen, che ha ancora faticato nel quarto parziale e nel quinto è riuscita a sfondare. Il suo quarto centro di fila alle Finals costituisce un record. Wang per la seconda volta di seguito si è arresa in finale, avrà tempo per rifarsi.