Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Budaörs vince lo scudetto 2019 2020 femminile in UngheriaIn Ungheria sono stati assegnati a Budapest gli scudetti 2019-2020 con la disputa delle Final Four di Extraliga.

In campo femminile nella finale per il titolo l'SH-ITB Budaörs 2i SC ha battuto il Budapesti Erdért SE per 4-1, partendo a razzo con il 3-0 (11-6, 11-6, 11-6) di Mária Fazekas e Szandra Pergel su Leila Imre e Tímea Varga e il 3-0 12-10(, 11-9, 11-7) di Sabina Surjan su Imre. Le avversarie hanno accorciato le distanze, con il 3-1 (6-11, 11-5, 11-7, 11-5) di Krisztina Ambrus su Pergel, prima dello sprint delle neo campionesse, grazie al 3-0 (11-4, 11-5, 11-8) di Petra Lovas su Varga e al 3-0 (11-5, 12-10, 11-9) di Pergel su Imre.

Nel match per il terzo posto il Kecskeméti Spartacus Sportkör  ha superato per 4-2 lo Statisztika PSC I., con il 3-0 (11-8, 14-12, 12-10) di Kata Füle e Alekszandra Radonjics su Helga Dari e Anna Fejős, la doppietta di Füle, per 3-0 (11-6, 11-44, 11-6) su Kendra Molnár e 3-0 (11-7, 13-11, 11-7) su Szilvia Czeglédi,  e il punto di Radonjics, per 3-2 (4-11, 11-3, 11-5, 20-22, 11-7) su Fejős. Per lo Statisztika, Dari ha prevalso sia su Drabant per 3-0 (11-8, 11-8, 11-7) sia su Radonjics per 3-1 (11-9, 9-11, 11-6, 11-6).

In semifinale il Budaörs si era imposto per 4-0 sul Kecskeméti e l'Erdért per 4-1 sullo Statisztika.

Pécs vince lo scudetto 2019 2020 maschile in UngheriaMolto maggiore l'equilibrio fra gli uomini, con il successo per 4-3 del PTE PEAC Kalo-Méh I. sul CVSE Swietelsky Jufa Hotels I. Molti i capovolgimenti di fronte, dopo l'iniziale 1-1, siglato dal 3-1 (11-5, 11-5, 8-11, 11-8) di Lehel Demeter e Zsolt Pető su Péter Fazekas e Márton Szita e dal 3-2 (11-6, 11-13, 11-4, 5-11, 11-6) di Fazekas su Gábor Gerold. Il Pécs è tornato a condurre, con il 3-2 (11-13, 11-2, 9-11, 11-9, 11-6) di Pető su Dániel Kriston, e il Celldömölk ha ribaltato la situazione, con il 3-2 (7-11, 10-12, 11-7 13-11, 11-9) di Demeter su Szita e il 3-2 (12-10, 7-11, 11-6, 13-15, 12-10) di Pető su Fazekas, prima del colpo di coda dei rivali, sospinti dal 3-0 (11-6, 11-6, 14-12) di Gerold su Szita e dal 3-1 (7-11, 11-4, 11-6, 11-9) di Demeter su Kriston.

Grandi emozioni anche per il 3° posto, appannaggio dell'Szerva ASE Szécsény I. per 4-3 sul'HED-LAND Sportcsarnok SE Mezőberény. Lo Szécsény è scattato sul 2-0, siglato dal 3-2 (4-11, 11-8, 11-5, 4-11, 11-9) di János Jakab e Péter Ingemar su Krisztián Szabó e Viktor Vajda e dal 3-0 (11-6, 12-10, 11-6) di Jakab su Dániel Kiss, e il Mezőberény ha rimontato ed effettuato il sorpasso, con il 3-2 (9-11, 11-4, 9-11, 11-5, 11-9) di Péter Sebestyén su János Németh, il 3-1 (11-6, 12-10, 7-11, 11-5) di Vajda su Zoltán Bátorfi e il 3-1 (2-11, 11-9, 12-10, 12-10) di Sebestyén su Jakab. Lo Szécsény ha operato lo spunto decisivo, aggiudicandosi gli ultimi due singolari, con il 3-1 (11-8, 11-5, 9-11, 11-5) di Bátorfi su Kiss e il 3-0 (13-11, 11-8, 11-9) di Németh su Vajda.

Nelle semifinali le differenze erano state più nette, con il 4-1 del Pécs sul Mezőberény e il 4-1 del Celldömölk sullo Szécsény.