Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Jamila Laurenti podio doppio juniores Open di Repubblica Ceca 2020L'Italia ha conquistato il primo gradino del podio con Jamila Laurenti e il secondo con Marco Cappuccio e Andrea Puppo nelle gare di doppio juniores del Premiun Event Czech Junior & Cadet Open.

Nella finale femminile Laurenti e la bielorussa Darya Kisel, teste di serie numero 1, hanno battuto per 3-1 (11-4, 10-12, 12-10, 11-8) l'irlandese Sophie Earley e la gallese Anna Hursey, n. 26. 

Laurenti e Kisel sono subito salite 3-1 e poi 9-2. Si sono procurate sei set-point (10-4) e hanno sfruttato il primo. Nel secondo parziale Earley e Hursey si sono portate sul 2-0 e dal 3-1 sono state agganciate (3-3). Dal 4-4 la coppia italo-bielorussa ha fatto il break (8-4), si è vista dimezzare il vantaggio (8-6) e ha conquistato tre palle set (10-7), tutte annullate. L'irlandese e la gallese, sul'11-10, hanno approfittato della prima chance.

Le britanniche, dopo il cambio di campo, sono volate sul 5-1, sono state rimontate (6-6), hanno riassunto il comando (9-6) e sono state di nuovo raggiunte (9-9). Al set-point sono andate Laurenti e Kisel e non l'hanno concretizzato. Il secondo (11-10) è invece stato decisivo. Nella quarta frazione l'azzurra e la bielorussa si sono issate sul 3-1 e la panchina avversaria ha chiamato il timeout. Alla ripresa è stato pareggio (3-3). Jamila e Darya hanno firmato il 9-5, si sono guadagnate quattro match-point (10-6) e al terzo hanno potuto abbracciarsi.

Marco Cappuccio e Andrea Puppo podio doppio juniores Open di Repubblica Ceca 2020Subito dopo Cappuccio e Puppo, che erano i numeri 6 della seeding list, hanno affrontato i  polacchi Milosz Redzimski e Lukasz Sokolowski, n. 22, cedendo per 3-1 (11-9, 8-11, 6-11, 10-12).

Il primo spunto è stato degli azzurri (7-3) e i rivali sono risaliti (8-8). Due top di diritto del genovese hanno fruttato altrettanti set-point (10-8) e il secondo ha assegnato l'1-0. Cappuccio e Puppo sono di nuovo scattati (3-1) e hanno incrementato il margine (6-2). I polacchi, come in un deja vu, hanno impattato (7-7). A differenza del parziale precedente, non si sono fermati (10-8) e il primo set-point è bastato loro per rimettere in equilibrio la sfida.

Nella terza frazione Redzimski e Sokolowski hanno preso il largo (5-1) e, dopo la reazione del duo italiano (6-4), hanno ottenuto cinque palle set (10-5) e alla seconda hanno tagliato il traguardo. Cappuccio e Puppo hanno rialzato la testa (4-0) e i polacchi hanno ricucito il gap da 6-2 a 6-5, inducendo Sebastiano Petracca a ricorrere al tempo tecnico. Subito dopo è stato 6-6. Si è proseguito punto a punto fino al 9-9, poi i polacchi hanno avuto un match-point e non l'hanno capitalizzato. Ne è arrivato un altro (11-10), che ha preceduto l'epilogo.

Nei singolari hanno prevalso il polacco Samuel Kulczycki, per 4-0 (18-16, 12-10, 11-6, 13-11) sul connazionale Maciej Kubik, e l'11enne terribile giapponese Miwa Harimoto, sorellina di Tomokazu, per 4-0 (11-9, 11-8, 11-8, 11-7) sulla russa Arina Slautina.

Domani sarà giornata di competizioni a squadre e si giocheranno i gironi di qualificazione. I cadetti Giacomo Allegranza, Daniele Spagnolo e Andrea Giai nel Gruppo 6 sfideranno alle ore 9 Repubblica Ceca 1, alle 14 il Belgio e alle 17,45 la Slovenia.

Le cadette Caterina Angeli, Nicole Arlia e Chiara Rensi nel Gruppo 3 incontreranno alle 9 la Francia, alle 12 la mista Bosnia/Taipei e alle 16 la Russia.

Gli juniores Marco Cappuccio, John Michael  Oyebode, Andrea Puppo, Antonio Giordano e Tommaso Giovannetti saranno opposti nel Gruppo 5 alle 16 alla mista Ucraina/Galles e alle 19,30 a Repubblica Ceca 2.

Le juniores Arianna Barani, Jamila Laurenti e Valentina Roncallo se la vedranno nel Gruppo 1 alle 14 con la Croazia e alle 17,45 con la Slovacchia.