Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Cristian Pletea allOpen di Repubblica Ceca 2019 2I sedicesimi di finale del singolare maschile dell’Ittf World Tour Czech Open sono iniziati all’insegna di una sorpresa clamorosa. Il 16enne giapponese Tomokazu Harimoto, testa di serie numero 1, è stato eliminato, in modo assolutamente imprevedibile, per 4-3 dal 19enne romeno Cristian Pletea (nella foto di Lukas Kabon), talento indiscusso del pongismo europeo, che proveniva dalle qualificazioni.

Wonder Boy era reduce dal successo conquistato domenica all’Asarel Bulgaria Open ed era il maggiore candidato a ripetersi a Olomouc, dove due anni fa aveva battuto in finale il tedesco Timo Boll, diventando, all’età di 14 anni e 61 giorni, il più giovane vincitore di un Ittf World Tour.

Oggi il suo match era cominciato nel modo migliore, perché il giovanissimo nipponico si era assicurato i primi due set (11-3, 11-7). Pletea ha ridotto le distanze (11-9), poi ha ceduto anche il quarto parziale (7-11), prima di effettuare una sensazionale rimonta (11-9, 11-9, 11-7). Domani negli ottavi alle ore 13 affronterà l’altro giapponese Yuki Hirano, anche lui qualificato, che ha eliminato per 4-2 (11-7, 12-10, 9-11, 11-9, 9-11, 11-4) il ceco Pavel Sirucek, n. 16 del seeding.

Ha confermato la sua ottima forma, che gli aveva permesso di raggiungere la semifinale a Panagyurishte, il 31enne portoghese Marcos Freitas, che ha prevalso per 4-1 (4-11, 11-9, 11-7, 11-4, 15-13) sul nipponico Koki Niwa, n. 5, proprio come sette giorni fa, e domani alla stessa ora sarà opposto, in una sfida molto intrigante, al taipeano Lin Yun-Ju, n. 9, che ha avuto la meglio per 4-3 (11-8, 5-11, 6-11, 11-9, 5-11, 11-8, 11-9) sul connazionale Chen Chien-An.