Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Tomokazu Harimoto allOpen di Bulgaria 2019La mattinata dell’ultima giornata dell’Ittf World Tour Asarel Bulgaria Open ha mandato in scena le semifinali dei singolari. Il 16enne giapponese Tomokazu Harimoto (nella foto), testa di serie numero 1, ha superato per 4-0 (11-8, 11-9, 11-4, 11-8) il 31enne portoghese Marcos Freitas, che proveniva dalle qualificazioni, prendendosi la rivincita rispetto alla semifinale dell’anno scorso all’Open di Repubblica Ceca, nella quale il lusitano si era imposto per 4-3. Wonder Boy nel primo parziale ha chiuso al primo dei due set-point, nel secondo si è visto annullare le prime tre chance e ha sfruttato la quarta. Ha dominato la terza frazione e nella quarta ha inseguito (0-3) e ha recuperato (5-5), operando lo scatto decisivo sull’8-8.

Nella parte bassa del tabellone il 22enne qualificato cinese Zhao Zihao, n. 110 al mondo che impugna la racchetta a penna, ha eliminato per 4-1 (11-6, 12-14, 11-2, 11-8, 12-10) il 31enne nigeriano Quadri Aruna, n. 10 del torneo, protagonista comunque di una fantastica settimana, che ha seguito il trionfo ottenuto in casa al Challenge Plus Nigeria Open. Bella battaglia nel secondo set, in cui l’africano ha concretizzato la sua terza opportunità, dopo averne neutralizzato una all’asiatico. Nel quarto parziale Aruna ha assunto il comando (3-0), è stato ripreso (4-4) e ha lottato fino all’8-8. Nel quinto non è riuscito ad approfittare di un vantaggio di 7-2, ha cancellato un match-point a Zhao, per arrendersi al secondo, con un errore al servizio.

In campo femminile la 18enne giapponese Mima Ito, seconda testa di serie, non è riuscita a evitare il derby cinese in finale. Contro la 22enne Chen Xingtong ha dato vita a una bella battaglia sorretta da molti scambi spettacolari, e alla fine è stata la numero 11 del seeding a imporsi per 4-3 (6-11, 11-4, 11-7, 9-11, 9-11, 11-6, 11-7).

Confronto di stili nell’altra semifinale tutta cinese fra la 20enne attaccante He Zhuojia, n. 5, e la 27enne difesa Yu Yang, n. 97 della classifica Ittf, che era partita dai preliminary round. All’inizio la finalista delle Grand Finals 2018 ha subìto il gioco della più esperta connazionale (1-5), ma si è adattata rapidamente, conquistando il primo set (11-9) e proseguendo la sua marcia nel secondo (11-8) e nel terzo (11-8). Nel quarto Wu non ha capitalizzato tre set-point e in mezzo ha annullato un match-point alla sua avversaria (11-12), chiudendo alla quarta chance e accorciando le distanze (15-13). Nella quinta frazione ha dominato (11-3), ma nella sesta la più giovane He ha ripreso l’iniziativa e non l’ha più lasciata (11-8).

La finale fra He Zhuojia e Che Xingtong sarà alle ore 16,30 italiane e quella fra Tomokazu Harimoto e Zhao Zihao alle 17,30, entrambe in diretta streaming al link https://tv.ittf.com/livestream/bulgaria-open-table-1/1668600.