Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Arena Asarel di PanagyurishteIn un’attività internazionale che sostanzialmente non s’interrompe mai, il World Tour riprende, a un mese dall’ultimo appuntamento in Australia, con l’Asarel Bulgaria Open, disertato dai cinesi e dalle cinesi che occupano i primi posti dei ranking mondiali. Domani e mercoledì saranno dedicati alle fasi di qualificazione e da giovedì a domenica si disputeranno i tabelloni. I match saranno trasmessi in diretta streaming sui primi tre tavoli al link https://tv.ittf.com/.

All'Arena Asarel (nella foto) l’Italia sarà presente in campo maschile con Mihai Bobocica e Leonardo Mutti (Aeronautica Militare) e Jordy Piccolin e Niagol Stoyanov (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre), guidati dal direttore tecnico Patrizio Deniso, e nel femminile da Giorgia Piccolin e Debora Vivarellli (Centro Sportivo Esercito), seguite dal coach della Nazionale assoluta Maurizio Gatti. Vivarelli è reduce dalla semifinale raggiunta al Challenge Plus Nigeria Open.

A Panagyurishte saranno tutti impegnati nei preliminary round dei singolari e dei doppi maschili e femminili, con le coppie composte da Bobocica e Stoyanov, Mutti e Jordy Piccolin e Giorgia Piccolin e Vivarelli, e del misto, con Stoyanov e Piccolin e Bobocica e Vivarelli.

Domani nel preliminary round 1 (primo di tre turni per entrare nel main draw)) alle ore 10,20 italiane (Panagyurishte è un’ora avanti) Giorgia Piccolin affronterà la serba Tijana Jokic e alle 12,50 Vivarelli la singaporeana Wong Xing Ru. Nel preliminary round 2 (secondo di quattro turni) alle 14,30 Bobocica sarà opposto al vincente fra il russo Mikhail Paikov e il romeno Alexandru Manole, alle 15,20 Mutti al vincente fra il bulgaro Stefan Todorov e il lussemburghese Eric Glod, alle 16,10 Jordy Piccolin all’iraniano Noshad Alamiyan (al tavolo 2 e in diretta streaming al link https://tv.ittf.com/livestream/bulgaria-open-table-2/1668561) e alle 17 Stoyanov al francese Irvin Bertrand.

Nei doppi nel preliminary round 1 (primo di due turni) domani alle 18, Piccolin e Vivarelli se la vedranno con le turche Sibel Altinkaya e Ozge Yilmaz e alle 19,20 Mutti e Piccolin con il francese Can Akkuzu e l’ungherese Bence Majoros e Bobocica e Stoyanov con i russi Alexey Liventsov e Mikhail Paikov.

Nel misto mercoledì alle 8 nel preliminary round 1 (primo di due turni) Bobocica e Vivarelli incontreranno i taipeani Feng Yi-Hsin e Su Pei-Ling e Stoyanov e Piccolin i cechi Tomas Tregler e Dana Cechova (al tavolo 1 e in diretta streaming al link https://tv.ittf.com/livestream/bulgaria-open-table-1/1668565).

Le sedici teste di serie del singolare maschile sono i giapponesi Tomokazu Harimoto (n. 1), Koki Niwa (n. 3) e Jun Mizutani (n. 4), il tedesco Dimitrij Ovtcharov (n. 2), i coreani Lee Sangsu (n. 5) e jeoung Youngsik (n. 9), l’inglese Liam Pitchford (n. 6), l’hongkonghese Wong Chun Ting (n. 7), il bielorusso Vladimir Samsonov (n. 8), il nigeriano Quadri Aruna (n. 10), l’indiano Sathiyan Gnanasekaran (n. 11), il francese Simon Gauzy (n. 12) il danese Jonathan Groth (n. 13), l’austriaco Daniel Habesohn (n. 14), il taipeano Chuang Chih-Yuan (n. 15) e il bulgaro Teodor Alexandrov (n. 16).

Fra le donne il seeding è formato dalle giapponesi Kasumi Ishikawa (n. 1), Mima Ito (n. 2), Miu Hirano (n. 3), Saki Shibata (n. 6), Hitmi Sato (n. 7), Miyu Kato (n. 12) e Honoka Hashimoto (n. 13), dalle coreane Suh Hyowon (n. 4) e Jeon Jihee (n. 8), dalle cinesi He Zhuojia (n. 5) e Chen Xingtong (n. 11), dalle romene Bernadette Szocs (n. 9) ed Elizabeta Samara (n. 14), dall’austriaca Sofia Polcanova (n. 10) dall’ungherese Georgina Pota (n. 15) e dalla bulgara Maria Yovkova (n. 16).     

I campioni uscenti sono i cinesi Xu Xin, che s’impose per 4-1 in finale sul giapponese Kenta Matsudaira, e Ding Ning, che si aggiudicò per 4-3 il derby contro Wang Yidi.