Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ARMANINI ElisaCon l'ultima sfida delle juniores è calato il sipario per l'Italia sulle gare a squadre dei Campionati Europei Giovanili di Ostrava. Le ragazze guidate da Giuseppe Del Rosso, nel match che valeva per il quinto e il sesto posto, sono state battute per 3-1 dalla Romania, che avevano superato nel girone di qualificazione.

Arianna Barani ha ceduto per 3-0 a Tania Plaian, tenendole testa nel primo e nel terzo set (10-12, 6-11, 10-12). Gaia Monfardini si è aggiudicata in modo piuttosto netto i primi due parziali (11-6, 11-4) su Luciana Mitrofan, che però ha recuperato nel terzo e nel quarto, entrambi terminati ai vantaggi (11-13, 10-12). Anche la "bella" è finita ai punti di spareggio e ha premiato l'azzurra (12-10).

La difesa Elisa Armanini (nella foto di Ioan Nechita) ha poi affrontato Denisa Uritu, perdendo il confronto per 3-1 (7-11, 7-11, 11-7, 7-11). Monfardini ha retto bene a Plaian e, dopo averle concesso la prima frazione (8-11), ha prevalso nelle due successive (11-9, 16-14). La romena ha continuato a combattere e prima ha impattato (8-11) e poi è andata a prendersi il successo (6-11).

Sono ora in campo le quattro finali e la Russia da record le sta disputando tutte, affrontando le juniores tedesche, gli juniores azeri, le cadette francesi e i cadetti romeni.

Gli azzurri possono pensare al programma individuale, al via domani. Nelle qualificazioni del singolare juniores saranno impegnati alle 15,15 Marco Antonio Cappuccio contro lo svizzero Mauro Scharrer e alle 16 Tommaso Giovannetti contro l'inglese Ethan Walsh.

Nei sessantaquattresimi del misto cadetti alle 18,15 Federico Vallino Costassa e Caterina Angeli incroceranno gli ucraini Mykyta Zavada e Veronika Matiunina e Antonio Giordano e Miriam Benedetta Carnovale i greci Sokratis Giannoutsos e Chrysi Fotiadou e alle 18,45 Giacomo Allegranza e Chiara Rensi saranno opposti agli spagnoli Daniel Berzosa ed Elvira Fiona Rad e Leonardo Bassi e Nicole Arlia al bielorusso Aliaksei Khartanovich e alla bosniaca Ema Lovric.

Nei sessantaquattresimi del misto juniores alle 19,15 Cappuccio e Barani incontreranno i bielorussi Heorhi Kunats e Ulyana Alkhouskaya, John Michael Oyebode e Monfardini i francesi Fabio Rakotoarimanana e Marie Chapet e Giovannetti e Armanini lo svizzero Scharrer e la belga Awa Sow e alle 19,45 Andrea Puppo e Valentina Roncallo se la vedranno con i polacchi Jakub Witkowski e Zuzanna Blazejewicz. Carlo Rossi e Jamila Laurenti sono già ammessi ai trentaduesimi ed entreranno in scena sabato alle 17,30.