Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ARLIA NicoleSi è conclusa la gara a squadre dei Campionati Europei Giovanili di Ostrava per le cadette e i cadetti italiani. La ragazze guidate da Joze Urh e Sebastiano Petracca sono state battute per il 15° e 16° posto per 3-1 dalla Svezia e dunque sono retrocesse in Seconda Divisione.

Caterina Angeli ha ceduto per 3-1 (6-11, 6-11, 11-5, 6-11) a Nomin Baasan e Nicole Arlia (nella foto di Ioan Nechita) per 3-0 (9-11, 5-11, 8-11) a Leah Tveit Muskantor. In doppio Angeli e Arlia hanno conquistato il punto della speranza per 3-0 (12-10, 11-9, 11-8) su Baasan e Tveit Muskantor, ma nel terzo singolare il 3-0 (11-8, 11-8, 11-4) di Baasan su Arlia ha salvato le svedesi.

I cadetti hanno perso per 3-2 contro il Belgio per il nono e il decimo posto. Antonio Giordano e stato superato per 3-1 (8-11, 8-11, 11-9, 5-11) da Nolan Lerat e poi coach Umberto Giardina ha fatto esordire il 13enne Giacomo Allegranza, che ha vinto un set (8-11, 9-11, 11-7, 7-11) contro Tim Giltia.

Gli azzurri hanno rimontato con il 3-0 (11-9, 11-8, 11-9) in doppio di Giordano e Leonardo Bassi su Giltia e Tom Closset e con il 3-1 (8-11, 11-4, 11-8, 11-7) di Giordano su Giltia. Il giovanissimo Allegranza è stato bravissimo ad aggiudicarsi il primo set (12-10) su Lerat, prima di subire la maggiore esperienza dell'avversario (1-11, 2-11, 6-11).