Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Giacomo Allegranza in azioneAgli Youth Balkan Championships, dopo la conclusione delle gare a squadre, che hanno visto ieri gli azzurri Giacomo Allegranza e Daniele Spagnolo salire sul terzo gradino del podio, oggi si sono disputati i match dei gironi di qualificazione dei singolari e i due azzurri e le due azzurre sono stati ammessi ai tabelloni.

Allegranza (nella foto di Ioan Nechita) ha battuto per 3-0 il macedone Daniel Glavevski, il bosniaco Toni-Ivano Ramljak e il kosovaro Sylejman Cerkini e Spagnolo ha superato per 3-0 il kosovaro Rilind Gashi, il turco Batuhan Gurses e il montenegrino Andrej Milosevic. Entrambi si sono classificati primi 

Erika Stanglini aveva una sfida proibitiva contro la romena Elena Zaharia, campionessa europea, e ha ceduto per 3-0, poi ha prevalso per 3-1 sulla montenegrina Andrea Bajovic. Teresa D'Ercole ha perso per 3-1 contro la bosniaca Ema Lovric e ha avuto la meglio per 3-0 sulla kosovara Loresa Imeri e sulla bulgara Damia Hasanova. Secondo posto per entrambe. Domani tutti e quattro saranno in gara negli ottavi.

Alle 10 D'Ercole affronterà la turca Feyza Demir, alle 10,45 Stanglini la romena Ioana Singeorzan, numero 2 del seeding, alle 11,30 Spagnolo il turco Tarik Saim Ozbek e alle 12,45 Allegranza il bulgaro Dimitar Stefanov.

Nei sedicesimi del misto Spagnolo e Stanglini si sono imposti per 3-0 sui macedoni Jakimovski e Jovanovski e sono in campo negli ottavi. Allegranza e D'Ercole hanno prima disposto per 3-2 dei bosniaci Pejic e Lovric e poi sono usciti per mano dei bulgari Bekir e Ivanova.

Negli ottavi del doppio maschile Allegranza e Spagnolo hanno piegato per 3-0 i montenegrini Milosevic e Pekovic e domani alle 16 nei quarti incroceranno i romeni Horian Stefan Ursut e Dragos Alexandru Bujor, teste di serie numero 1. D'Ercole e Stanglini sono state fermate negli ottavi per 3-0 dalle turche Feyza Demir  e Yagmur Sevval Karaka.