Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Jamila Laurenti Challenge Open di Bielorussia 2018 3Domani a Bangkok inizierà il Thailand Junior & Cadet Open, che vedrà in gara 291 atleti e atlete provenienti da 29 nazioni. Ci sarà anche l'azzurra Jamila Laurenti (Gruppi Sportivi della Polizia di Stato - Fiamme Oro), che è nella capitale thailandese già da una settimana. Ha infatti partecipato al Training Camp per le categorie Under 15 e Under 18, organizzato dall'International Table Tennis Federation e diretto da Massimo Costantini, responsabile dello sviluppo tecnico dell'Alto Livello per l'Ittf.

Con la reatina hanno frequentato il camp le cinesi Shi Xunyao e Kuai Man, la statunitense Amy Wang, la polacca Anna Wegrzyn, l'hongkonghese Lee Ka Yee, le romene Tania Plaian ed Elena Zaharia, la russa Kristina Kazantseva, la giapponese Kaho Akae, la croata Hana Arapovic, la singaporeana Zhou Jingyi e la francese Prithika Pavade e, in ambito maschile, il cinese Xiang Peng, lo svedese Truls Moregard, il singaporeano Pan Yew En Koen, l'iraniano Amin Ahmadian, il polacco Samuel Kulczycki, il taipeano Feng Yi-Hsin, il giapponese Sora Matsushima, il ceco Simon Belik, il peruviano Carlos Fernandez, l'indiano Payas Jiain, l'hongkonghese Yiu Kwan To e il tedesco Mike Hollo.

All'Open Laurenti sarà seguita da Joze Urh, che nei giorni scorsi, sempre a Bangkok, ha guidato l'Asia Hopes Week, riservata a giovani nati nel 2007 e nel 2008. Il suo impegno agonistico inizierà domani con la gara a squadre, che disputerà con la giapponese Yuka Aoki e con la srilankese Ayla Sharik Chitty. Nel Gruppo 4 alle 5.30 italiane (Bangkok è cinque ore avanti) ci sarà il match contro Corea 2 e alle 13,45 quello contro la mista Romania /Stati Uniti.

Tornerà poi in campo nel singolare, in cui salterà i gironi di qualificazione, essendo la testa di serie numero 3, alle spalle della cinese Shi Xunyao e della francese Prithika Pavade.