Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ma Long sorteggio Campionati Mondiali 2019Questa mattina i tabelloni dei singolari dei Campionati Mondiali di Budapest hanno preso definitivamente forma, con il posizionamento delle prime sedici teste di serie maschili e femminili. Si può dunque iniziare a fare delle ipotesi su quelli che potrebbero essere gli accoppiamenti più interessanti.

Fra gli uomini c'era grande attesa per capire se i due finalisti della scorsa edizione sarebbero stati inseriti nella stessa parte o avrebbero potuto ambire a una rivincita nell'atto conclusivo. Il numero 1 del seeding Fan Zhendong e il n. 11 Ma Long (nella foto di Rémy Gros alla cerimonia del sorteggio), campione nelle ultime edizioni e oro anche ai Giochi di Rio 2016, sono finiti entrambi nella metà alta del main draw e dunque, se tutto andrà secondo le previsioni, si affronteranno in semifinale.

Prima, però, le insidie per i due cinesi di riferimento non mancheranno. Fan Zhendong potrebbe trovare negli ottavi il connazionale Liang Jingkun, n. 9, e nei quarti il giapponese Koki Niwa, n. 8, che negli ottavi se la vedrebbe con il tedesco Dimitrij Ovtcharov, n. 12.

Ma Long potrebbe avere come avversari nei sedicesimi il 43enne bielorusso Vladimir Samsonov, n. 18, al suo 14° assalto iridato, negli ottavi il brasiliano Hugo Calderano, n. 7, e nei quarti l'altro cinese Lin Gaoyuan, n. 3, o il nipponico Jun Mizutani, n. 13.

Nella parte bassa si segnala il possibile quarto fra il 15enne giapponese Tomokazu Harimoto, n. 4, e il 38enne tedesco Timo Boll, n. 5. Se tutte le teste di serie avanzassero, negli ottavi "Wonder Boy" sfiderebbe l'hongkonghese Wong Chun Ting, n. 14, e il sette volte campione d'Europa il coreano Jang Woojin, n. 10.

Nel quarto più basso i potenziali rivali sarebbero il coreano Lee Sangsu, n. 6, e il cinese Xu Xin, n. 2, che avrebbero negli ottavi rispettivamente lo svedese Mattias Falck, n. 16, e l'inglese Liam Pitchford, n. 15.

In campo femminile, la cinese Din Ning, tre volte campionessa mondiale e vincitrice anche alle Olimpiadi di Rio 2016, è la testa di serie numero 1 e potrebbe trovare negli ottavi la coreana Suh Hyowon, n. 10, e nei quarti la giapponese Miu Hirano, n. 8, che prima avrebbe l'ostacolo della romena Bernadette Szocs, n. 14.

Nel quarto sottostante potrebbero affrontarsi la cinese Liu Shiwen, n. 4, e la taipeana Cheng I-Ching, n. 7, che prima avrebbero gli scontri con la coreana del Nord Kim I Song, n. 13, e con l'austriaca Sofia Polcanova, n. 15.

Nella parte bassa  la cinese Wang Manyu, n. 3, non dovrebbe avere problemi ad arrivare ai quarti, dove invece l'asticella si alzerebbe contro la giapponese Mima Ito, n. 6, sempre che fosse passata indenne attraverso il sedicesimo contro la cinese Sun Yingsha, n. 24, sua giustiziera nella finale dei Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires, e l'ottavo contro la coreana Jeon Jihee, n. 16.

Scendendo ancora all'ultimo quarto potrebbero approdare la giapponese Kasumi Ishikawa, n. 5, e la cinese Chen Meng, n. 2, chiamate però prima a possibili ottavi contro l'hongkonghese Doo Hoi Kem, n. 11, e la singaporeana Feng Tianwei, n. 9.

Sono ovviamente tutti ragionamenti fatti sulla carta, le gare, però, spesso sono imprevedibili e capaci di sovvertire i pronostici. Spazio dunque al campo, in una rassegna che, comunque andrà a finire, terrà incollati ai video appassionati di ogni angolo del pianeta.