Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Jonathan Groth UMMCLe Champions League maschile e femminile sono arrivate alle loro fasi calde. Si sono disputati i match di andata delle semifinali e fra gli uomini hanno prevalso le due squadre russe. La grande impresa è spettata al TTSC UMMC, che ha sconfitto in casa per 3-1 i detentori del titolo e 11 volte vincitori del trofeo del Borussia Düsseldorf. Protagonista assoluto è stato il danese Jonathan Groth (nella foto), che ha superato per 3-1 (12-10, 12-10, 9-11, 12-10) il tedesco Timo Boll nel secondo singolare, dopo che il cinese Bo Fang aveva regolato per 3-0 (11-5, 11-8, 11-2) lo svedese Anton Kallberg). L'altro scandinavo Kristian Karlsson ha accorciato le distanze, con il 3-1 (11-6, 9-11, 11-9,11-9) sul russo Alexander Shibaev, prima del colpo conclusivo, il 3-2 in rimonta (11-13, 7-11, 11-4, 11-6, 11-4) di Bo Fang su Boll.

Il TTC Kakel Gazprom, che vanta quattro successi nella manifestazione, si è imposto in trasferta per 3-2 in rimonta sui francesi del Vaillante Sports Angers TT, con un punto a testa dei suoi atleti. I transalpini si sono portati sul 2-0, con il 3-2 (9-11, 12-10, 11-7, 13-15, 11-6) dello svedese Jon Persson sul cinese An Yan e il 3-2 (11-9, 4-11, 11-8, 9-11, 11-7) del suo connazionale Jens Lundqvist sul teutonico Dimitrij Ovtcharov. Il Fakel ha rimontato con il 3-1 (11-9, 10-12, 11-6, 12-10) del portoghese Marcos Freitas sul connazionale Joao Geraldo, il 3-2 (5-11, 11-8, 11-13, 11-5, 11-2) di An Yan su Lundqvist e il 3-0 (11-6, 11-4, 11-4) di Ovtcharov su Persson.

Le sfide di ritorno saranno fra il Borussia e l'UMMC giovedì 21 marzo alle ore 19 e fra il Fakel Gazprom e il Vaillante venerdì 22 alle 14.

In campo femminile  le tedesche del TTC Berlin Eastside, che hanno all'attivo quattro titoli, hanno avuto la meglio per 3-2 sulle campionesse uscenti croate del Dr. Casl. La padrone di casa sono salite 2-0, con il 3-0 (11-3, 11-3, 11-8) di della tedesca Shan Xiaona sull'olandese Li Jie e il 3-0 (11-5, 11-8, 13-11) della svedese Matilda Ekholm sulla cinese Lin Gaoyang. Le ospiti hanno recuperato, con il 3-1 (11-7, 12-10, 9-11, 11-7) della portoghese Fu Yu sulla tedesca Nina Mittelham e il 3-1 (8-11, 11-4, 11-6, 11-9) di Lin Gaoyang su Shan Xiaona. L'ultimo punto è andato al TTc Berlin, grazie al 3-1 (11-9, 15-13, 5-11, 11-9) di Ekholm su Li Jie.

Nell'altro match le polacche del KTS Enea Siarka Tarnobrzeg, già finaliste in una occasione, hanno espugnato per 3-1 il campo delle austriache del Linz AG Froschberg, due volte vincitrici. La polacca Li Qian, campionessa europea in carica, ha portato in vantaggio le ospiti, rifilando un 3-1 (12-14, 11-6, 11-6, 11-3) alla hongkonghese Soo Wai Yam Minnie. La svedese Linda Berstrom ha pareggiato, con il 3-0 (11-9, 11-7, 11-6) sulla tedesca Han Ying. Grande lotta fra la romena Elizabeta Samara e l'austriaca Sofia Polcanova, con la prima che ha avuto la meglio per 3-2 (6-11, 11-7, 6-11, 11-9, 11-6). Il punto del successo è arrivato dal 3-0 (11-7, 11-5, 11-1) di Han Ying su Soo Wai Yam Minnie.

Il ritorno in Polonia fra KTS Enea Siarka Tarnobrzeg e Linz AG Froschberg sarà il 22 marzo alle 18 e quello in Croazia fra Dr. Casl e TTC Berlin Eastside il 24 marzo alle 19.