Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Lin Gaoyuan vince Open dUngheria 2019Ancora un teenager sulla sua strada in una finale importante e questa volta Lin Gaoyuan ha preso al volo l'occasione. Alle Grand Finals si era trovato di fronte il lanciatissimo 15enne giapponese Tomokazu Harimoto e ne era uscito sconfitto per 4-1.

Oggi dall'altra della retina c'era il 18enne suo connazionale e n. 83 al mondo Wang Chuqin, vincitore del match per la medaglia d'oro ai Giochi Olimpici Giovanili proprio su Harimoto e fresco dell'impresa di ieri in semifinale sul numero 1 al mondo Fan Zhendong, e il 23enne Lin, che nel ranking è n. 4, e ieri aveva eliminato il numero 2 Xu Xin, è stato autore di un match perfetto, terminato sul 4-0 (13-11, 12-10, 11-8, 11-9).

Nel primo parziale ha conquistato due punti di vantaggio (6-4) ed è stato ripreso. Grande equilibrio fino al 9-9  e poi due set-point (10-9 e 11-10) non sfruttati e il terzo (12-11) a segno.

Lottata anche la seconda frazione, con Wang che si è portato sull'8-6 e poi sul 9-8. Lin ha ribaltato la situazione, una risposta di rovescio gli ha annullato il set-point sul 10-9, mentre sull'11-10 è finita meglio.

Nel terzo set il campione a cinque cerchi ha provato la fuga (4-2), non gli è andata bene (6-6), ha ritentato (8-6) e sul più bello ha subìto un break di 5-0. Anche il quarto parziale è stato all'insegna (4-0) di Wang, che ha retto fino al 6-3. Lin Gaoyuan ha impattato (6-6), non è bastato e sull'8-9 ha portato a casa i tre scambi conclusivi.

Come già accaduto fra le donne, il punto che ha assegnato il titolo è stato un vero spettacolo, e ha scatenato gli applausi del numeroso pubblico ungherese, che ha dimostrato di gradire. Quello del singolare maschile è stato l'ultimo dei cinque successi cinesi su cinque gare. Come al solito un dominio assoluto.