Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Alexander Shibaev allOpen dUngheria 2019Quattro cinesi, un coreano, un brasiliano, un russo e un bielorusso. Sono gli atleti rimasti in gara nei quarti di finale dell'Open d'Ungheria. Numeri alla mano il più basso nel ranking Ittf è il 28enne russo Alexander Shibaev (nella foto), che occupa il 94° posto e sta tornando ai vertici, dopo essere stato n. 21 nel giugno 2016 e aver poi dovuto arretrare per colpa di una serie d'infortuni.

Il terzo classificato del Top 16 Europeo del 2016 e finalista di quello del 2017, che ha al suo attivo le partecipazioni alle Olimpiadi di Londra 2012 e Rio 2016 e nel World Tour è stato finalista a Wladyslawowo (Polonia) nel 2011 e a Ekaterinburg (Russia) nel 2013 e semifinalista a Kobe (Giappone) nel 2012, a Budapest ha eliminato negli ottavi per 4-2 (11-9, 8-11, 8-11, 11-8, 11-7, 11-6) l'hongkonghese Wong Chun Ting, n. 8 al mondo e testa di serie n. 5.

Domani alle ore 17, nel terzultimo turno, avrà di fronte il capofila mondiale Fan Zhendong, che ha battuto per 4-2 (11-9, 15-17, 11-7, 11-9, 7-11, 14-12) il taipeano Chuang Chih-Yuan.

Il 18enne campione olimpico giovanile Wang Chuqin non si è fermato e ha rimontato da 0-2 a 4-2 (8-11, 3-11, 11-5, 11-5, 11-3, 11-9) il francese Simon Gauzy. Suo prossimo avversario, domani alle 17,50, sarà il brasiliano Hugo Calderano, n. 4 del tabellone, che ha superato per 4-1 (11-4, 11-8, 8-11, 11-3, 12-10) lo svedese Kristian Karlsson.

Alle 12,30 andranno in campo il n. 3 Lin Gaoyuan, che ha prevalso per 4-2 (11-8, 11-9, 4-11, 8-11, 11-9, 12-10) sull'altro cinese Fang Bo, e il bielorusso Vladimir Samsonov, n. 10, al quale la rinuncia del tedesco Patrick Franziska, n. 7, ha consegnato un successo senza colpo ferire.

Il primo quarto sarà alle 11,40 e opporrà i due maratoneti dei match odierni. Il cinese Xu Xin, n. 2, e il coreano Lim Jonghoon, n. 12, hanno infatti dovuto ricorrere alla massima distanza per avere ragione rispettivamente del qualificato connazionale Liang Jingkun (11-6, 11-8, 7-11, 10-12, 9-11, 11-6, 13-11), prendendosi la rivincita rispetto alla finale dell'Open d'Austria, e dell'inglese Liam Pitchford, n. 8 (11-7, 9-11, 11-6, 11-13, 8-11, 11-9, 14-12).

Il torneo femminile è già allineato alle semifinali, che, secondo pronostico, saranno una questione tutta cinese. Domani mattina alle 10 sarà sfida fra la n. 1 Zhu Yuling, che ha regolato per 4-0 (11-4, 11-4, 11-8, 11-8) la compatriota Chen Xingtong, n. 6, e la n. 4 Liu Shiwen, che ha faticato un po' di più (11-6, 11-8, 11-9, 13-11) per avere la meglio sull'altra cinese Sun Yingsha.

Alle 10,50 si daranno battaglia la n. 2 Wang Manyu, che ha arginato la partenza lampo (8-11, 7-11, 11-6, 11-7, 11-5, 11-4) della romena Bernadette Szocs, n. 10, e la n. 3 Wang Manyu, che si è imposta per 4-1 (11-9, 11-8, 8-11, 11-5, 11-4) sulla portoghese Yu Fu.

Domani si concluderanno le tre gare di doppio con le finali del misto alle 13,20 fra gli ungheresi Adam Szudi e Szandra Pergel e i cinesi Xu Xin e Liu Shiwen, del femminile alle 18,40 fra Wang Manyu e Zhu Yuling e Chen Meng e Sun Yingsha e del maschile alle 19,20 fra Liang Jingkun e Xu Xin e Fan Zhendong e Lin Gaoyuan.

Tutti gli incontri saranno giocati al tavolo 1 e trasmessi in diretta streaming al link https://tv.ittf.com/livestream/hungarian-open-table-1/1435111.