Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Dopo la qualificazione alle Paralimpiadi di Rio dei Janeiro, ha realizzato un altro suo sogno. La pongista Giada Rossi sul palco dell'Auditorium di Zoppola, dove risiede, ha conosciuto uno dei suoi miti sportivi: il pallavolista Andrea "Zorro" Zorzi. Il due volte campione del mondo e tre volte europeo, uno dei componenti della "generazione di fenomeni", sotto la guida di Julio Velasco, è prima stato protagonista della pièce “La leggenda del pallavolista volante”, poi ha incontrato Giada e i due hanno dialogato amabilmente davanti al pubblico. La giovane ha anche ricevuto una targa dalle mani del sindaco Francesca Papais. Una bella serata che la 21enne Rossi ha potuto condividere con i suoi compaesani. Lei che non è solo il simbolo di Zoppola, ma un po' di tutto il Friuli Venezia Giulia. Non per nulla i lettori del Messaggero Veneto l'hanno recentemente nominata "Friulana dell'anno".

Giada Rossi e Andrea Zorzi