Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Chiara Colantoni laurea magistrale con lodeLa campionessa azzurra e neo consigliera federale Chiara Colantoni è diventata dottoressa bis. Dopo la laurea triennale ottenuta nel dicembre del 2019 in Scienze delle Attività Motorie e Sportive all'Università Telematica eCampus, ieri ha conseguito, con la votazione di 110 e lode, la magistrale alla UniPegaso, in Management dello Sport  e delle Attività Motorie, con una tesi di diritto amministrativo sportivo dal titolo "Il lavoro nel mondo dello sport tra disuguaglianze e nuove riforme".

«È stato un percorso veloce - racconta Chiara - ho dato il primo esame a giugno 2020 e nel giro di un anno esatto ho completato i 10 esami e anche il tirocinio e la tesi. Quest'ultima mi ha permesso di svolgere un lavoro molto interessante e di grande attualità, che ha preso in esame anche la nuova Riforma dello sport, che non è ancora in vigore e che porterà delle modifiche sostanziali all'interno del panorama italiana, in modo particolare per quanto riguarda il riconoscimento di lavoratore sportivo a chi svolga un'attività sportiva dillettantistica. Quello delle disuguaglianze nel mondo dello sport è un argomento che sento profondamente mio, essendo donna ed essendo spesso le donne oggetto di trattamenti discriminatori, come anche la cronaca di questi ultimi tempi ci ha confermato. È stata una tesi molto critica e nelle conclusioni ho potuto esprimere le mie considerazioni personali sulle problematiche della situazione attuale. Se vogliamo vedere un lato positivo della pandemia e degli infortuni che mi hanno condizionato, ho avuto più tempo da dedicare allo studio e ho cercato di sfruttarlo al meglio».

Chiara Colantoni laurea magistraleLa 26enne romana sta ancora un po' lottando con i guai fisici, dopo essere tornata a giocare in serie A1 e in Europe Cup nelle fila del Tennistavolo Norbello:«Ho avuto un'altra microlesione sullo strappo al tricipite che avevo subìto precedentemente e dunque devo ancora stare ferma. Mi sto sottoponendo a sedute di fisioterapia e mi auguro mi riprendermi completamente, per cominciare regolamente la preparazione in vista della nuova stagione agonistica».

Nel futuro prossimo di Colantoni c'è ancora lo studio:«A ottobre inizierò un master, tutto in inglese, in "Sport e Lifestyle Management" alla Rome Business School. Nella mia carriera lavorativa vorrei vedermi calata sempre nel mondo dello sport, nello sviluppo di progetti che possano avere una valenza nazionale, ma anche internazionale. Mi piacerebbe fare la mia parte a favore di uno sport che batta le disuguaglianze e sia sempre più alla portata di tutti».

Nel suo presente, oltre al tennistavolo agonistico, c'è il ruolo di consigliera federale:«Cercherò di portare la mia esperienza di atleta, per contribuire alla crescita del nostro movimento. C'è molto da lavorare e sono pronta a impegnarmi al massimo, anche per rendere sempre più popolare la nostra disciplina».