Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Jamila Laurenti e nonno GiuseppeUn grave lutto ha toccato una delle famiglie che vive con più passione l’attività pongistica. Oggi è purtroppo scomparso, all’età di 86 anni, Giuseppe Laurenti, papà di Giovanni, atleta e tecnico, e nonno dell’azzurra Jamila.

Aveva lavorato per tutta la vita nella Polizia Stradale  e fra le sue soddisfazioni più belle c’era quella di essere stato il caposcorta di papa Wojtyla. Non aveva mai giocato a ping pong, ma lo amava attraverso la nipote, della quale non si perdeva mai una sessione, in veste di raccattapalle, quando si allenava nella palestrina di casa. Ancora recentemente era andato a trovarla al Centro Federale di Terni.

Jamila gli dedica queste parole:«Se ognuno di noi in famiglia ha raggiunto dei traguardi è stato perché c’era lui. E nel suo ricordo continuiamo a fare ancora di più».

Il presidente Renato Di Napoli e il Consiglio Federale si stringono con grande affetto attorno a Giovanni, a Jamila, a mamma Monika e agli altri familiari.