2020 Assemblea 01 minibanner

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Consiglio Federale del 26 giugno 2020Il Consiglio Federale della FITeT si è riunito in videoconferenza.

I lavori sono stati aperti dall'approvazione del verbale del Consiglio del 15 maggio.

Nelle sue comunicazioni, il presidente Renato Di Napoli ha relazionato sugli incontri virtuali con le Regioni, che sono stati quasi ultimati e hanno permesso un confronto molto produttivo con le società del territorio, che hanno partecipato in modo massiccio.

In queste occasioni si è discusso di alcune criticità che interessano la grande maggioranza delle associazioni, in primis la disponibilità delle palestre scolastiche.

Di Napoli ha ricordato di aver coinvolto, assieme ai colleghi di parecchie altre Federazioni, i ministri dei Dicasteri di Sport, Scuola e Salute, e di essersi fatto promotore di una lettera inviata all'Associazione Nazionale Comuni Italiani, all'Unione Province d'Italia e dell'Associazione Nazionale Presidi, per l'apertura di tavolo di concertazione.

La mancata soluzione del problema significherebbe la fine di molte società sportive.

Il presidente ha poi spiegato che il Comitato Italiano Paralimpico ha stanziato 5 milioni di euro a favore delle associazioni che svolgono attività paralimpica, prendendo come riferimento l'anno solare 2019. Nella Giunta nazionale di giovedì è stata approvata la lista dei sodalizi che riceveranno i contributi, erogati direttamente dal CIP, e quelli pongistici saranno oltre 140.

Durante le stesso incontro è anche stata espressa un'affettuosa vicinanza ad Alex Zanardi, che sta combattendo una delicata battaglia per la sua vita, e Di Napoli, a nome della FITeT, ha formulato un grande "in bocca al lupo" al campione paralimpico.

Il presidente ha poi fatto riferimento alla polizza assicurativa, che è stata molto apprezzata dal movimento, stipulata per andare incontro alle esigenze dei presidenti delle società sportive e coprire le spese di tutela legale, civile e penale, sostenute in occasione di eventuali contenziosi, non soltanto con riferimento al rischio COVID-19, ma anche legati, per esempio, ai rapporti con i collaboratori o i fornitori.

Si è intanto conclusa l'attività al Centro di Preparazione Olimpica di Formia e a partire dal 15 luglio gli allenamenti delle Nazionali azzurre riprenderanno al Centro Federale di Terni, dove a breve verranno ultimati i lavori riguardanti la foresteria. 

Di Napoli ha ricordato che i Campionati Europei Giovanili di Zagabria sono ancora in calendario nel mese di settembre e, a questo proposito, la FITeT ha chiesto assicurazioni alla ETTU e alla Federazione croata sul rispetto di tutte le norme di sicurezza, a garanzia della tutela della salute di tutti partecipanti. Non avendo ancora ricevuto risposte, lunedì prossimo, in accordo con il Settore Tecnico, sarà inviato un ulteriore sollecito.

Il presidente ha sottolineato che al Centro Federale di Lignano Sabbiadoro è tornata a lavorare la Nazionale Paralimpica e questo è un bel segnale di ottimismo.

Ha poi fatto riferimento al primo webinar di formazione dei dirigenti sportivi, effettuato con successo il 15 giugno, e ha anticipato che martedì 7 luglio si svolgerà il secondo, che avrà in veste di relatore Roberto Ghiretti, fondatore e titolare dello Studio Ghiretti & Associati e verterà  sul tema della "Moderna società sportiva dopo il COVID-19".

Domenica scorsa si è anche tenuto un corso di aggiornamento riservato agli arbitri.

Si è appena svolto il primo di una fitta serie di appuntamenti rivolta ai tecnici.

Le comunicazioni presidenziali sono state seguite dagli interventi dei consiglieri.

Si è poi passati alla ratifica delle deliberazioni del presidente e, fra le altre decisioni, Matteo Quarantelli è stato nominato coordinatore dell'area tecnica  delle Nazionali maschili.

Sono poi stati approvati il Bilancio d'Esercizio del 2019 e la 2ª nota di variazione al Budget 2020, resa necessaria per dare attuazione al secondo punto del piano d'interventi che il Consiglio ha approvato nell'incontro del 28 aprile. Entrambi hanno ricevuto il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti.

Successivamente sono stati esaminati e approvati i provvedimenti amministrativi dei vari settori federali.

Matteo Quarantelli ha realizzato una ricognizione riguardo le attività del Settore Tecnico della Federazione. Ha sottolineato l’esigenza di allineare tutte le iniziative alla prospettiva di sostenere e incentivare l’impegno e le attività delle associazioni e società sportive. Il complesso di iniziative sviluppate durante la stagione ormai al termine, pur limitata dall’Emergenza Sanitaria, si è rivelato un efficace trampolino di lancio. Attualmente è necessario ri-elaborare lo “Stato dell’Arte” verificando le esigenze e i bisogni di tutti. Parallelamente si intende far ripartire l’attività in presenza (dopo un lungo periodo di attività a distanza) delle Squadre Nazionali, per favorire la costruzione dei presupposti prestativi venuti meno in questo periodo. Si comincerà, presso il Centro Federale di Terni, con i raduni degli atleti maggiorenni (Squadre Assolute, U21 e alcuni Junior) per poi concentrare l’attenzione sui più giovani. Il Centro Federale diverrà il motore sportivo ed educativo di questo innovativo progetto che metterà al centro le persone e la loro crescita, nella dimensione sia sportiva sia umana e professionale.

Con riferimento all'iniziativa Scuole di Tennistavolo, che ha chiuso la sua fase di accreditamento, raccogliendo 176 adesioni da società di tutta Italia, il gruppo di tutor, individuato in accordo con il Coni, sta terminando l'iter di formazione e da metà luglio comincerà ad affiancare le società, per aiutarle a costruire i loro progetti specifici.

Sul fronte agonistico il vicepresidente vicario Carlo Borella è entrato nel merito delle linee guida definite dalle Commissione Nazionale Gare a Squadre, che ha proposto l'introduzione di una pre-iscrizione, con la quale potranno essere inviate eventuali richieste di ripescaggio in un campionato superiore ed eventuali richieste di ammissione a un campionato inferiore.

Le date in questione sono:

- per le serie A1 maschile e femminile ed eventuali richieste di ripescaggio delle società di A2 maschile e femminile: 20 luglio 2020;

- per A2 maschile e femminile, B1 e B2 maschili, B femminile, C1 maschile, A1 e A2 Paralimpica: 31 agosto 2020;

- per richieste di ripescaggio ai campionati di A2 maschile e femminile, B1 e B2 maschili, A1 e A2 Paralimpica dalle serie inferiori: 31 agosto 2020;

- per le richieste di ripescaggio in C1 maschile dalla C2 maschile: 31 agosto 2020

- per le richieste di ripescaggio in B femminile dalla C femminile: 31 agosto 2020

Per le iscrizioni definitive in cui sarà possibile esclusivamente confermare o rinunciare alla partecipazione al campionato a cui ci si è precedentemente pre-iscritti, le date sono:

- per A1 maschile e femminile: 10 agosto 2020;

- per A2 maschile e femminile, B1 e B2 maschili, B femminile, C1 maschile, A1 e A2 Paralimpica: 30 settembre 2020.

La data di scadenza del tesseramento degli stranieri sarà per A1 maschile e femminile il 14 dicembre 2020 e per A2 maschile e femminile, B1 e B2 maschili, B femminile e C1 maschile il 26 ottobre 2020.

La data ipotetica della prima giornata dei campionati a squadre nazionali/regionali è il 7-8 novembre 2020 e quella della Supercoppa maschile e femminile, che aprirà la stagione, entro fine ottobre, salvo diverse disposizioni da parte dell’Autorità Sanitaria e conferma dei rispettivi calendari da parte di ITTF ed ETTU.

Con riguardo alle modifiche al regolamento dell'attività a squadre, parte generale, la rinuncia alla partecipazione a un campionato, con richiesta di ammissione a un livello inferiore sarà sempre accolta.

Per la composizione dei gironi e compilazione dei calendari e tabelloni, in serie B/1, B/2 e C/1 maschile e in serie B femminile sarà previsto un rimborso maggiore rispetto alla stagione agonistica 2019/2020 (nella quale era del 50%) del biglietto aereo per i/le tre atleti/e titolari.

Per l'indicazione, omologazione e utilizzo dei campi di gara, nei campionati di serie Nazionale e Regionale i campi di gara devono essere situati nell'ambito della Regione ove ha sede legale la società ospitante oppure nelle province confinanti di Regioni diverse.

Gli incontri si dovranno effettuare, di regola, nelle giornate festive previste dal calendario nazionale e/o regionale come giornate destinate all'attività a squadre, con orario di inizio compreso fra le 10 e le 18. Sarà possibile disputare gli incontri eventualmente il giorno precedente a quello festivo, a condizione che sia un sabato o un giorno anch’esso festivo, con inizio compreso fra: le ore 15 e le ore 21 per il campionato di serie A/2 maschile;

a) le ore 15 e le ore 21per il campionato di serie A/2 maschile;

b) le ore 15 e le ore 19 per i campionati di serie B/1, B/2 e C/1 maschile;

c) le ore 19 e le ore 21 per i campionati di serie B/1, B/2 e C/1 maschile, che, in tal caso, devono obbligatoriamente svolgersi su due tavoli.

Sarà possibile disputare gli incontri nelle eventuali giornate festive previste dal calendario nazionale con inizio compreso fra:

a) le ore 14 e le ore 18 per i campionati di serie B/1, B/2 e C/1 maschile, che devono obbligatoriamente svolgersi su due tavoli.

Entro il 30 novembre, ciascuna squadra partecipante ai campionati maschili di serie B/1, B/2 e C/1 maschili potrà richiedere, previo parere scritto favorevole della squadra avversaria, di abbinare incontri di campionato per tutte le trasferte superiori ai 300 km fra andata e ritorno.

Per quanto riguarda le modifiche del regolamento dell'attività a squadre, parte specifica, nel campionato a squadre femminile di serie A/1 in tutti gli incontri ogni squadra dovrà obbligatoriamente utilizzare almeno due atlete classificate 1a oppure 2a categoria (con riferimento alle classifiche d’inizio stagione - 1 luglio di ogni anno) oppure appartenenti ai settori giovanili (giovanissime, ragazze, allieve, juniores) che dovranno avere una classifica migliore della posizione numero 121 (con riferimento all’ultima emissione delle classifiche) al momento del loro utilizzo.

Tornando alla Supercoppa maschile e femminile, sarà disputata tra la squadra 1° classificata nella stagione regolare del campionato di serie A/1 2019/2020 e la squadra vincitrice della Coppa Italia 2020. Nel caso le due squadre coincidessero, verrà selezionata la finalista della Coppa Italia 2020.

Nel settore maschile si affronteranno dunque la Top Spin Messina Carrubamia e l'Apuania Carrara e nel femminile la Brunetti Castel Goffredo e la Teco Corte Auto Cortemaggiore. Le sfide si svolgeranno in un unico incontro nel luogo concordato da entrambe le società o, in caso di mancato accordo, a Terni

La formula di gioco adottata sarà la Swaythling (9 singolari), da disputarsi su due tavoli con partite accoppiate.

Per l'attività internazionale, la gara femminile di qualificazione ai Campionati Europei fra Italia e Repubblica Ceca si disputerà l'8 dicembre a Norbello.

Dopo aver preso in esame una serie di altri provvedimenti e aver assunto le relative delibere, il Consiglio Federale ha terminato i suoi lavori.