Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Logo FitetAl fine di procedere  all'erogazione dei contributi alle società previsti dalla prima fase del  “Piano di Sostegno per l’emergenza COVID” approvato dal Consiglio Federale lo scorso 28 aprile, nei prossimi giorni sarà inserita nell'account del portale FITET (http://tesseramento.fitet.org) delle società destinatarie del contributo - sezione “DOCUMENTI” la lettera personalizzata, a firma del Presidente Federale, con l’indicazione dell’importo riconosciuto a ciascuna società.

Per velocizzare l'aggiornamento delle informazioni necessarie all’ufficio amministrativo per procedere ai pagamenti, sono stati inseriti fin da subito nella sezione “BACHECA” i seguenti documenti:

- MODALITA’ AMMINISTRATIVE PER L’EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO (allegato);

- MODULO PER LE SEGNALAZIONI RELATIVE ALL’ACCREDITO DEL CONTRIBUTO FITET.

Vi preghiamo, dunque, di leggere con particolare attenzione il documento MODALITA’ AMMINISTRATIVE  e, in caso di necessità, di provvedere fin da ora, e comunque entro e non oltre il prossimo 5 giugno, all’eventuale richiesta  di variazione dell’IBAN, inviando il MODULO, compilato nella parte d’interesse, via Pec, all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Ovviamente, si richiede, prima dell’eventuale invio del modulo, di verificare l'IBAN attualmente presente nell'anagrafica societaria, specificando, a tal proposito, che se quest’ultimo risulta corretto non è necessario inviare alcuna comunicazione alla FITET.

Si fa presente,infine, che, se la propria banca è stata oggetto di accorpamenti o fusioni, anche se non è variato il numero di conto corrente, l'IBAN potrebbe essere stato oggetto di variazione. Nel dubbio, si prega di rivolgersi alla propria filiale.

Si invitano i Presidenti Regionali a dare la massima diffusione a tale comunicazione a tutte le proprie società.

La Segreteria Generale