Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ConsiglioFederale 15 05 2020 fotoOKIl Consiglio Federale della FITeT si è riunito, nella giornata di oggi, in videoconferenza.

I lavori sono stati aperti dall'approvazione del verbale del Consiglio del 28 aprile.

Nelle sue comunicazioni, il presidente Renato Di Napoli ha anticipato che il Consiglio sarebbe stato chiamato ad approvare una variazione al bilancio 2020, per poter mettere in atto la manovra economica a sostegno delle associazioni e società sportive FITeT, approvata in occasione del precedente Consiglio.

Ha poi spiegato di aver promosso una rassegna d'incontri in videoconferenza con le società affiliate, avviata nei giorni scorsi, con gli interventi delle associazioni di Friuli Venezia Giulia, Campania, Basilicata e Molise.

L'adesione è risultata massiccia a dimostrazione della condivisione dell’iniziativa da parte dei sodalizi del nostro Paese.

L’occasione favorisce una opportuna riflessione circa il dovere del presidente e dei consiglieri federali di ascoltare tutti i tesserati e praticanti, per cercare di cogliere le loro esigenze e, nei limiti del possibile, adoperarsi in tal senso.

Il presidente ha comunicato che il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), assai tempestivamente, ha approvato un piano d'interventi a favore delle varie Federazioni e a giungo sarà effettuata la variazione di bilancio relativa. Il Consiglio Federale intende utilizzare tali risorse per le associazioni attive nel settore paralimpico.

Di Napoli inoltre ha ricordato che i Comitati territoriali hanno colto l’occasione per sostenere l'attività delle loro società.

Durante gli incontri effettuati sono emerse problematiche riguardanti l'utilizzo delle strutture scolastiche. L'auspicio è che, a questo proposito, venga approvato un protocollo nazionale che coinvolga i Ministeri dello Sport, della Scuola e della Salute.

Il numero uno della FITeT ha fatto riferimento all’intervento a Montecitorio del deputato Antonio Tasso, anche nella sua veste di dirigente sportivo del Comitato Regionale Puglia, in replica all'informativa sullo sport del ministro Vincenzo Spadafora.

Di Napoli ha comunicato che è stata riavviata l’attività della palestra presso il Centro Federale di Formia, cui possono accedere i tre atleti Mihai Bobocica, Jordy Piccolin e Daniele Pinto, lo sparring Luigi Rocca e il tecnico Antonio Gigliotti, che la prossima settimana sarà avvicendato da Lorenzo Nannoni.

Il presidente ha infine reso noto che martedì parteciperà a una riunione convocata dal presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli, fra i vari presidenti federali.

Le comunicazioni presidenziali sono state seguite dagli interventi dei consiglieri.

Si è poi passati alla ratifica delle deliberazioni del presidente e all'approvazione della succitata 1ª nota di variazione al preventivo economico 2020.

Quest'ultima ha ricevuto il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti. Una 2ª variazione sarà effettuata nel mese di giugno.

Sono stati esaminati e approvati i provvedimenti amministrativi dei vari settori federali.

È stato deciso, tra l'altro, che il vincolo dei tesserati di età inferiore ai 21 anni alle rispettive società di appartenenza termini in ogni caso, nonostante  il rinvio dei Giochi Olimpici e Paralimpici al 2021, con la fine della stagione agonistica 2019/2020, rispettando dunque la durata quadriennale.

Le riaffiliazioni delle società alla Federazione saranno possibili a partire dal 1° luglio.

Riguardo il Progetto Scuole Tennistavolo, il direttore tecnico Matteo Quarantelli ha riepilogato i risultati della prima fase di accreditamento, che si è conclusa con l'adesione di 169 associazioni e società sportive di 20 Comitati o Delegazioni Regionali.

Da domani si avvierà la fase di coinvolgimento dei Formatori/Tutor selezionati, che accompagneranno gli operatori candidati dalle associazioni e che saranno impegnati nei prossimi mesi nelle attività di aggiornamento e formazione.

L'obiettivo è di riuscire a realizzare per ciascuna scuola candidata un progetto personalizzato.

Inoltre si sta completando la progettazione del portale che possa divenire la "casa" delle scuole di tennistavolo.

Questo strumento potrà rappresentare le caratteristiche del progetto e facilitare la comunicazione rivolta ai praticanti della FITeT e a molti altri potenziali interessati.

Sarà anche la vetrina di ciascuna Scuola Tennistavolo del nostro Paese, promuovendo l’immagine di una fitta rete di organizzazioni qualificate, presenti un po' ovunque.

È un positivo messaggio che si vuole inviare al movimento pongistico, in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo: una dimostrazione di fiducia nel futuro, sospinta dalla passione e dal desiderio di costruire qualcosa d'importante.

Dopo aver preso in esame una serie di altri provvedimenti e aver assunto le relative delibere, il Consiglio Federale ha terminato i suoi lavori.