Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

TTX in azioneIl 6 ottobre 2019 a Roma, in via dei Fori Imperiali, si svolgerà il “Roma Ping Pong Fest”. Sarà l’evento di lancio del TTX in Europa e l’Italia, dopo l'esordio negli USA a Denver, sarà la prima vetrina europea.

Il TTX rappresenta un nuovo format di gioco ideato dall’International Table Tennis Federation (ITTF) per rendere il ping pong ancora più divertente e inclusivo, per costruire una connessione più forte tra lo sport e la community di persone che lo gioca, attraverso una piattaforma di coinvolgimento più dinamica e immediata.

Utilizzando un’attrezzatura leggermente diversa, ma simile al ping pong, il TTX può essere apprezzato da tutti e giocato in qualsiasi luogo.

Semplice, immediato, social e inclusivo: il TTX inizia così il suo percorso da Roma con l’obiettivo di creare una “TTX Community” sostenibile e continuativa, attraverso giochi, tour e competizioni regolari.

“Roma Ping Pong Fest” si declinerà in eventi sportivi (“Torneo TTX” e “Celebrity Tournament”) e aree creative, con musica e spettacoli, un evento da vivere a 360°, all’insegna della partecipazione e del divertimento.

La manifestazione sarà presentata in una conferenza stampa che si svolgerà questo pomeriggio, alle ore 15 in Sala Giunta CONI, in largo Lauro de Bosis 15, a Roma, e alla quale interverranno Giovanni Malagò, presidente del CONI, Angelo Diario, presidente della Commissione Sport Roma Capitale, Roberto Tavani, della segreteria di Presidenza della  Regione Lazio, con delega allo Sport, Renato Di Napoli, presidente della FITeT, Giuseppe Marino, segretario generale delle FITeT, e Gordon Kaye, Managing Director of Product Innovation dell'ITTT.

La conferenza stampa sarà trasmessa in diretta Facebook sulla pagina della FITeT, al link https://www.facebook.com/fitet.org.