Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Samuel De Chiara e Amine Kalem Europei 2017L'Italia domani alle ore 13 (tavolo 7) giocherà per la medaglia d'oro della gara a squadre di classe 9 ai Campionati Europei di Lasko. In semifinale, infatti, Amine Kalem e Samuel De Chiara hanno sconfitto per 2-0 la Finlandia di Esa Miettinen e Ismo Sakari Lallo.

Poco da dire sul doppio, dominato in lungo e in largo dagli azzurri, che sono volati sul 2-0 (11-1, 11-6) e nel terzo set si sono issati sul 10-4 e hanno chiuso al terzo match-point (11-6).

Nel primo singolare c'è stato equilibrio in apertura fino al 5-4, poi Kalem ha messo a segno sei punti consecutivi ed è andato a condurre per 1-0 su Lallo. Il secondo parziale non sembrava discostarsi troppo dal precedente (4-2), ma lo scandinavo ha rimontato e sul 5-5 due diritti out di Amine lo hanno portato in vantaggio.

Dal 6-8, con un servizio veloce e con un top di diritto vincente, il bronzo paralimpico ha recuperato. Lallo ha trovato la forza di salire a due set-point (8-10) e Kalem con il diritto e una risposta in rete dell'avversario li ha annullati. Il finnico con un diritto e un rovescio imprendibili ha comunque pareggiato le sorti della sfida (10-12).

La sua resistenza è sostanzialmente finita lì, perché nella terza frazione Amine ha fatto il break (6-1) e non ha avuto problemi a conservare il margine (11-5). Anche la quarta dal 2-2 non ha più avuto storia. Kalem è andato 6-2 e sul 10-4 non ha sfruttato le prime due palle match. Sulla terza il suo diritto ha portato l'Italia in finale contro i belgi, che hanno avuto la meglio per 2-1 sugli svedesi.

Sempre domani alle 10 (tavolo 4) Michela Brunelli e Giada Rossi in classe 2-3 disputeranno l'ultimo incontro, opposte alle croate Andela Muzinic ed Helena Dretar, che definirà le posizioni sul podio.