Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Matteo Mutti in azione di dirittoEra padrone del proprio destino Matteo Mutti, solitario in testa alla classifica della categoria juniores, al termine del settimo turno di incontri. Gli sarebbero servite due vittorie per blindare il successo nel Top 10 Europeo Giovanile di Vila Real.

Facile a dirsi, naturalmente molto meno a farsi, perché in campo tutto diventa complesso, essendo anche gli avversari in gioco per gli stessi obiettivi. L'azzurro era infatti opposto a Rares Sipos, staccato di un solo punto in graduatoria e deciso a salire sul gradino più alto del podio. Alla fine è stato lui a imporsi meritatamente per 4-0 (11-6, 11-5, 13-11, 11-8).

Il romeno è partito a cannone (5-1) e con due risposte vincenti e una terza palla di diritto dirompente Mutti ha accorciato le distanze (4-5). Sul 6-7 due errori del mantovano hanno ridato il via al romeno, che ha conquistato quattro set-point. Ancora un diritto in rete dell'azzurro ha messo fine al parziale.

Nel secondo Sipos ha avuto un altro avvio lanciato (5-1) ed è scappato (8-2). Il lombardo ha provato a risalire (4-8), ma sul 5-9 un rovescio fuori misura ha consegnato cinque palle set al romeno. Un servizio in rete ha chiuso i conti.

C'era bisogno di una reazione e Matteo ha iniziato la terza frazione giocandosela alla pari (8-8). Con una terza palla vincente ha visto la testa e Sipos ha impattatto. Una retina gli ha dato un set-point, che il rivale ha annullato, poi è stato Sipos ad andare 11-10 e a fallire una comoda occasione sopra la rete con il diritto.

Alla seconda possibilità, però, Matteo ha spedito lunga la sua risposta di diritto, materializzando il 3-0 per il romeno. Nel quarto parziale l'azzurro è tornato alla carica (4-1) e ha insistito (6-2). Sipos, determinato a stringere i tempi, gli ha rosicchiato tre punti (6-5) e Lorenzo Nannoni ha chiamato timeout.

Alla ripresa è stato subito pareggio, poi Sipos con un rovescio e un diritto dirompenti è passato a condurre e di lì a poco sono arrivati tre match-point (10-7). Il mantovano ha annullato il primo, ma il secondo lo ha condannato alla sconfitta.

Sugli altri tavoli hanno vinto il romeno Cristian Pletea, per 4-0 sul tedesco Kay Stumper, i francesi Irvin Bertrand per 4-2 sul russo Lev Katsman, e Jules Rolland, per 4-1 sul belga Laurens Devos, e l'austriaco Maciej Kolodziejczyk, per 4-1 sul portoghese Tiago Li.

La situazione è sempre più ingarbugliata, con al comando Bertrand, Mutti, Pletea e Sipos con 14 punti, seguiti da Devos (13), Rolland e Stumper (11), Katsman e Kolodziejczyz (10) e Li (9). L'ultimo round, alle ore 19,50 italiane, ha in programma le sfide fra Sipos e Bertrand, Mutti e Katsman (al tavolo 2 e in diretta streaming al link https://www.laola1.tv/en-int/livestream/tischtennis-ettu-europas-jugend-top-10-2018-09-09-1030-len), Kolodziejczyk e Devos, Stumper e Rolland e Li e Pletea.