Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Podio misto cadetti ai Campionati Europei Giovanili 2018L'Italia è tornata sul primo gradino del podio ai Campionati Europei Giovanili, a due anni dal trionfo della squadra juniores. A compiere l'impresa è stato Andrea Puppo, che, in coppia con la russa Arina Slautina (in panchina i tecnici Valentino Piacentini e Sergey Vlasov), ha conquistato il titolo nel doppio misto cadetti. Sconfitti in finale per 3-2 i francesi Fabio Rakotoarimanana e Prithika Pavade

La coppia italo-russa è partita bene (3-0) e ha allungato (5-1). Gli avversari sono risaliti (6-6), ma un top di diritto di Puppo ha propiziato la nuova fuga, che questa volta non ha trovato risposta (11-6). L'avvio del secondo parziale è stato invece tutto per i transalpini (6-1), che non  hanno avuto incertezze e hanno concluso agevolmente (11-3).

Campioni europei atleti e tecniciRakotoarimanana e Pavade hanno continuato la loro marcia anche nella terza frazione (6-0) e il tentativo di reazione di Puppo e Slautina non ha sortito effetti (11-3).

Ancora i galletti a condurre nel quarto parziale (2-0) e su servizio di Slautina è arrivato l'aggancio (2-2).  Con Puppo in battuta i francesi sono tornati in testa (5-3), ma l'azzurro e la russa hanno ricucito (5-5).

Si è andati avanti punto a punto (7-7), finché il genovese e un errore di Rakotoarimanana hanno propiziato il 9-7. Sul 10-8 un top lungo di Pavade ha mandato il match alla "bella". Un bellissimo allungo del ligure ha fruttato il 2-1 e un top vincente di diritto il 3-2. Ancora un dirompente top di diritto di Andrea ha permesso di cambiare campo sul 5-4.

Un errore di Rakotoarimanana (6-4) ha indotto la panchina transalpina a chiamare timeout. Al rientro sempre Puppo è stato autore del 7-4 e due errori avversari hanno siglato il 9-4. Una risposta di rovescio dell'azzurro è valso cinque match-point (10-5) e al terzo Andrea e Arina hanno potuto abbracciarsi, per festeggiare la conquista del titolo continentale, che riporta l'Italia al successo fra i cadetti a otto anni dalla vittoria in singolare di Leonardo Mutti a Istanbul.

Al terzo posto si sono piazzati i cechi Adam Stalzer e Linda Zaderova e i romeni Andrei Tomica ed Elena Zaharia.