Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Renato Di Napoli, napoletano di nascita e torinese d’adozione, è il nuovo presidente della Federazione Italiana Tennistavolo. Nell’Assemblea Elettiva Nazionale Ordinaria di Terni ha ricevuto 4.909 voti, pari al 51,5%, a fronte dei 2.653 (27,9%) di Bruno Di Folco e dei 1.965 (20,6%) di Alberto Vermiglio, gli altri due candidati. I voti delle schede bianche sono stati 47. Un appuntamento molto sentito, come confermano i voti presenti, che sono stati l’85,4% della forza voto complessiva.

L’Assemblea è stata presieduta da Gianfranco Ravà, presidente della Federazione Italiana Cronometristi, assistito dal vice Antonello De Tullio, responsabile Ufficio Statuti e Regolamenti del Coni, e dal segretario generale della FITeT Giuseppe Marino.

«Sarò il presidente di tutti - ha affermato Di Napoli dopo la proclamazione - e chi mi conosce sa che non si tratta di una frase di circostanza. Sarete voi a giudicare. Desidero ringraziare Bruno Di Folco e Alberto Vermiglio, con i quali ci siamo confrontati in modo molto sportivo attraverso il confronto dei programmi. Da domani sarò a disposizione di tutti e sarò un presidente che andrà nelle società e nei Comitati Regionali, per cercare di risolvere i problemi locali. Sono riconoscente alla mia famiglia e al presidente Franco Sciannimanico, dal quale in questi anni ho imparato molto. Questa sarà comunque un’altra Federazione e lui lo sa benissimo. Ho ritenuto di cambiare otto decimi dei consiglieri, perché c’era bisogno di un nuovo slancio e di competenze diverse. Bisogna guardare avanti».

Per quanto riguarda i Consiglieri, sono stati eletti in quota Società Giacomo Barbieri (3.603 voti), Mario Gabba (3.495), Gianfranco Paglia (3.488), Luca Malucchi (3.450), Carlo Borella (3.423), Domenico Giordani (3.270) e Sergio Pezzanera (3.246), in quota atleti Michela Brunelli (678) e Marzia Bucca (659) e in quota tecnici Enrico Rech Daldosso (300). Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti è stato votato Roberto Fulginiti (3.002).

 dinapoli2